Friday, Dec. 14, 2018

Aretè premia la Social innovation 2012

Written By:

|

novembre 19, 2012

|

Posted In:

Aretè premia la Social innovation 2012

Giunto alla nona edizione, il 21 novembre sarà consegnato a Roma il premio Aretè alla Comunicazione Responsabile che ha come obiettivo quello di ridurre il consumo di energia e l’impatto ambientale nell’ambito dello sviluppo urbano. Il premio, promosso da Nuvolaverde e Confidustria in collaborazione con Abi, è dedicato alla Social innovation, ossia, allo sviluppo delle imprese sociali e alle nuove politiche pubbliche che attraverso la comunicazione digitale, la tecnologia, la scienza e il design, promuovono la green economy. L’evento sarà coordinato dal presidente di Nuvolaverde, Enzo Argante, e tra gli altri vede la partecipazione di Laura La Posta (caporedattore Il Sole 24 Ore), Ivan Lo Bello (vice presidente Education Confindustria), Fabrizio Viscardi (marketing communication manager Eutelsat Italia), Danilo Devigili (manager Rga). Tra le tematiche previste dal programma: la Città virtuale (ricostruzione di città reali in chiave digitale per gestire ed ottimizzare al meglio le risorse eliminando gli sprechi) e l’informazione dei nuovi mondi (il digitale come mondo privo di luoghi e barriere, fuori dagli schemi). Infine sarà presentato il Rapporto Aretè 2012 realizzato da Rga e le conclusioni dell’evento saranno a cura di Vincenzo Boccia, presidente Piccola industria Confindustria.

 (Fabio Pariante)

Share This Article

Related News

Quando Buffalo Bill fu battuto da un buttero cisternese
Il tesoro di Como: ritrovate 300 monete d’oro romane
Le Historiae “perdute” di Seneca il Vecchio rinvenute in un papiro di Ercolano

About Author

News

Agenzie di stampa, giornali, radio e tv non ignorano certo il tema della bellezza. La moda è sempre in primo piano, essendo un asset importante per il Paese. Anche il turismo nelle città d’arte gode di una buona copertura mediatica. Noi vogliamo, però, raccontare tutti gli aspetti e gli esempi dell’Italia migliore: quelli che fanno crescere il pil, ma anche quelli che fanno crescere il Paese facendolo uscire dal pessimismo e dallo sconforto perché sono esempi positivi di gente che non si arrende e non rinuncia. Segnalateceli a: news@lavocedellabellezza.it