Tuesday, Aug. 20, 2019

Tra Cina e Locride nuove frontiere turistiche

Written By:

|

Giugno 28, 2019

|

Posted In:

Tra Cina e Locride nuove frontiere turistiche

“Tra la Cina e la Locride: nuove frontiere turistiche negli scambi culturali” è il tema di un incontro che si terrà il primo luglio al Museo Archeologico Nazionale di Palazzo Nieddu del Rio a Locri (Reggio Calabria) lunedì 1 luglio alle 18.

Palazzo Nieddu

L’iniziativa è organizzata dai Musei e Parco Archeologico Nazionale di Locri in sinergia con l’associazione  HistoriCal  per sensibilizzare il territorio a nuove collaborazioni finalizzate a far conoscere il patrimonio
storico archeologico della Locride oltreoceano ed in mercati oggi molto importanti. Un impegno che vede i Musei e parco archeologico di Locri presenti e pronti a collaborare con operatori turistico-culturali e
associazioni di categoria a 360 gradi.

Antonella Cucciniello


Interverranno all’incontro locrese: Antonella Cucciniello, direttore Polo museale della Calabria; Rossella Agostino, direttore Musei e Parco Archeologico Nazionale di Locri; Attilio Varacalli, presidente associazione HistoriCal; Giovanni Calabrese, sindaco di Locri; Nicola Irto, presidente consiglio regionale della Calabria; Cosimo Pellegrino, presidente A.L.B.; Francesco Belligerante, referente per la Cina – associazione HistoriCal; Domenico Creazzo, vicepresidente Parco Nazionale d’Aspromonte; Gianluca
Colaci, Confartigianato e Mario Diano, presidente albergatori della Locride.
I Musei e il Parco Archeologico Nazionale di Locri sono afferenti al Polo museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Antonella Cucciniello.

P.G.

Share This Article

Related News

Una domenica al Museo: il 4 agosto a Roma ingresso gratuito
Il candese “Fauve” vince il Cisterna Film Festival
E’ nato anche il cammino di San Pietro Eremita

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: