Friday, Dec. 14, 2018

Restituzioni 2013: le meraviglie italiane a Napoli

Written By:

|

maggio 30, 2013

|

Posted In:

Restituzioni 2013: le meraviglie italiane a Napoli

C’è tempo fino al 9 luglio per visitare una delle mostre più importanti di quest’anno, “Restituzioni 2013. Tesori d’arte restaurati”. Allestita a Napoli dal 23 marzo presso il Museo di Capodimonte e le Gallerie d’Italia di Palazzo Zavallos Stigliano, le storiche sedi partenopee ospitano opere d’arte restaurate grazie ai fondi offerti da Banca Intesa Sanpaolo a proposito del progetto “Restituzioni”. È da circa venti anni che Intesa Sanpaolo è in prima linea con le soprintendenze archeologiche e storico artistiche per salvaguardare il patrimonio culturale italiano, attraverso il restauro e l’organizzazione delle opere che necessitano di interventi: si contano ben 43 nuclei di opere provenienti da tutta Italia (circa 250 singoli manufatti) che vanno dall’VIII secolo a.C. agli inizi dell’Ottocento.

Al Museo di Capodimonte è possibile ammirare, tra gli altri, il trittico in alabastro con le Storie della Passione, oltre ai capolavori di arte antica e moderna come il sarcofago egizio proveniente dal Museo Civico Archeologico di Bologna, un mosaico proveniente da una domus del III-IV secolo di Faenza (Ravenna) e il San Francesco in estasi di Jusepe de Ribera della Galleria Palatina di Palazzo Pitti a Firenze.

Palazzo Zavallos Stigliano, sede museale di Intesa Sanpaolo, ospita invece importanti manufatti del Museo Archeologico Nazionale di Napoli come la Testa di Medusa, una scultura realizzata interamente in rame e bronzo da Antonio Canova; si tratta di un’opera unica che figura tra le più importanti prestata dal Museo Civico di Bassano del Grappa.

Inoltre, i visitatori avranno la possibilità di ammirare nella chiesa dei Santi Apostoli i dipinti su lastre di rame con le Virtùdi FrancescoSolimena, in via Duomo il Museo del Tesoro di San Gennaro dov’è custodito il reliquario del busto del Santo realizzato in oro e pietre preziose e, tra gli altri nel cuore del centro storico, il Museo Diocesano.

A conclusione della mostra, tutte le opere torneranno nel loro posto di origine, nelle loro città; una vera e propria “restituzione” che ha tra i sostenitori, l’Associazione Amici di Capodimonte e il Comune di Napoli.

Infine, da piazza Trieste e Trento nei pressi di piazza Del Plebiscito, è disponibile il “bus dell’arte”, completamente gratuito e dedicato all’iniziativa dei “tesori italiani restaurati”.

Fabio Pariante

Share This Article

Related News

Il mondo femminile a Cori, un monastero aperto al mondo
Aquileia: archeologia, arte e storia nel periodo medievale
“Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione”, ciclo di conferenze a Melfi, Monreale e Perugia

About Author

Luoghi

La bellezza dell’Italia è anche nelle sue città, nei suoi borghi, nei suoi monumenti, nei suoi paesaggi. Città che trasudano storia, monumenti che hanno un’anima, paesaggi che la mano dell’uomo non è riuscita a stravolgere e che in molti angoli dell’Italia richiamano i colori e la serenità racchiusa in opere d’arte che il mondo ci invidia. In 30-40 righe, e con qualche link e foto segnalateci angoli di città e paesi che vi sono cari e per i quali, anche se si è andati via, vale la pena ritornare. Scrivi a luoghi@lavocedellabellezza.it