Wednesday, Dec. 19, 2018

Paolo Antonio Paschetto: tra il Liberty e il Decò

Written By:

|

agosto 30, 2014

|

Posted In:

Paolo Antonio Paschetto: tra il Liberty e il Decò

Paolo Antonio Paschetto 2Fino al 28 settembre 2014 presso il Casino dei Principi di Villa Torlonia a Roma si terrà la mostra “Paolo Antonio Paschetto. Artista, grafico e decoratore tra Liberty e Déco”, che racconta al pubblico la figura poco nota di un importante artista del ‘900. L’esposizione è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e organizzata da Zètema Progetto Cultura. La rassegna si avvale di un comitato scientifico composto dalle curatrici e da Irene De Guttry, Maria Paola Maino e Francesco Tetro. Sono proposte in mostra oltre 200 opere: alcune provengono dagli Archivi delle Arti Applicate e dal Museo Storico della Comunicazione, alcune da collezioni private e un ricco materiale inedito proviene dagli eredi dell’artista. Formatosi nell’ambiente romano del primo ‘900 Paschetto si è dedicato, oltre che alla pittura, alla decorazione murale, alla grafica, alle arti applicate, alla pubblicità, alla filatelia, alla decorazione d’interni.

L’artista nel corso della carriera ha partecipato a concorsi pubblici aggiudicandosi incarichi importanti nella decorazione di committenza pubblica: si occupò delle duePaolo Antonio Paschetto 1 sale in Campidoglio (la sala degli Stemmi e la sala dei cimeli Garibaldini), delle sale al Ministero degli Interni al Viminale e al Ministero dell’Istruzione a Trastevere. Il percorso della mostra è suddiviso in diverse sezioni che spaziano dai grandi cicli pittorici laici e religiosi ai modelli decorativi Art Nouveau per gli interni, dalla progettazione di oggetti d’arredo alle vetrate, fino alla produzione grafica nell’ambito della pubblicità e della filatelia. L’esposizione al Casino dei Principi è correlata a quella organizzata dall’Istituto Nazionale per la Grafica nella sede di Palazzo Poli, dedicata alla storia dell’ideazione, da parte di Paschetto, dell’Emblema identificativo ufficiale della Repubblica Italiana adottato il 5 maggio 1948.

Laura Rubboli

Share This Article

Related News

Il mondo femminile a Cori, un monastero aperto al mondo
Aquileia: archeologia, arte e storia nel periodo medievale
“Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione”, ciclo di conferenze a Melfi, Monreale e Perugia

About Author

Persone

In queste pagine parliamo delle belle persone che popolano questo Paese. Persone che non si arrendono anche quando la loro azienda fallisce, che sanno recuperare tradizioni antiche e valorizzare saperi dimenticati. Giovani che non aspettano il posto fisso, che sanno sfruttare gli studi fatti, che magari vanno all’estero e poi ritornano perché è bello fare impresa nel Paese più bello del mondo. Ma anche persone che si dedicano agli altri e che fanno della solidarietà uno stile di vita. Segnalaci queste persone: persone@lavocedellabellezza.it