Friday, Dec. 14, 2018

Nistri e Magagni per il Grande Progetto Pompei

Written By:

|

gennaio 3, 2014

|

Posted In:

Nistri e Magagni per il Grande Progetto Pompei

generale NistriIl governo italiano sembra finalmente voler far sul serio per Pompei dopo anni di incuria di un patrimonio archeologico dichiarato Patrimonio dell’Umanità fin dal 1997 e verso il quale c’è un’attenzione costante a livello mondiale.  L’Italia non poteva sottrarsi alla sua storica responsabilità verso il mondo e verso la stessa Unione Europea che per il recupero e la valorizzazione dell’area ha destinato 105 milioni di euro.

Per riqualificare il patrimonio culturale degli scavi archeologici di Pompei, il ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Massimo Bray ha nominato alla guida del Grande Progetto Pompei il generale dell’arma dei Carabinieri Giovanni Nistri e, nel ruolo di vicedirettore, Fabrizio Magagni. Due figure di spicco nel campo dei beni culturali: Giovanni Nistri che dal 2007 al 2010 è stato alla guida del comando Tutela patrimonio culturale e Magagni, che oltre ad essere stato il responsabile del progetto di restauro del centro storico dell’Aquila dopo il terremoto del 6 aprile 2009, è stato direttore regionale dei Beni culturali e paesaggistici d’Abruzzo.

Il piano speciale per Pompei nasce a seguito dell’ultimatum dato dall’Unesco dopo degli ultimi crolli che si sono verificati nella città antica: la domus dei gladiatori lungo la via dell’Abbondanza (la via principale), un crollo nella bottega di via Stabiana, un altro nella domus detta del Piccolo Lupanare e infine, il crollo del muro antico del peristilio della casa di Trebio Valente.

Le vestigia dell’antica città di Pompei  risalgono alla disastrosa eruzione del Vesuvio del 79 d.C. che con ceneri e lapilli seppellì anche Ercolano, Stabiae ed Oplonti. I primi scavi iniziarono nel 1748 per volere di Carlo III di Spagna e, ad oggi, rappresentano una delle testimonianze più importanti della vita dei Romani dell’epoca. All’interno delle domus si possono ancora ammirare tra l’altro magnifiche pavimentazioni e molti affreschi , tra i quali – straordinari – quelli della Villa dei Misteri.

Fabio Pariante

Share This Article

Related News

Il mondo femminile a Cori, un monastero aperto al mondo
Aquileia: archeologia, arte e storia nel periodo medievale
“Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione”, ciclo di conferenze a Melfi, Monreale e Perugia

About Author

Persone

In queste pagine parliamo delle belle persone che popolano questo Paese. Persone che non si arrendono anche quando la loro azienda fallisce, che sanno recuperare tradizioni antiche e valorizzare saperi dimenticati. Giovani che non aspettano il posto fisso, che sanno sfruttare gli studi fatti, che magari vanno all’estero e poi ritornano perché è bello fare impresa nel Paese più bello del mondo. Ma anche persone che si dedicano agli altri e che fanno della solidarietà uno stile di vita. Segnalaci queste persone: persone@lavocedellabellezza.it