Wednesday, Dec. 19, 2018

Niente Bordeaux, siamo inglesi:sale l’appeal dei vini italiani

Written By:

|

agosto 22, 2012

|

Posted In:

Niente Bordeaux, siamo inglesi:sale l’appeal dei vini italiani

Il Bordeaux è in crisi sulle tavole dell’aristocrazia e dell’alta società inglese: salgono (con incrementi a due cifre) i vini italiani che sempre di più sanno esprimere i valori del territorio. Lo mette in luce un servizio comparso in questi giorni sulla rivista specializzata www.winenews.it. La crisi dei consumi, che sembrava risparmiare il mercato del lusso, e quindi quello dei fine wines, in Inghilterra – scrive Winenews – ha colpito uno dei più importanti e storici wine merchant del Paese, Berry Bros. & Rudd, che si occupa anche della carta dei vini della famiglia reale: al 31 marzo, sul 2011, i guadagni sono praticamente sprofondati sotto zero.Le cause? Innanzitutto la netta flessione del Bordeaux, che paga lo scotto di una crescita eccessiva negli anni passati, quindi un bilancio 2011 “gonfiato” dalla vendita di alcuni asset dell’azienda, come il whisky Cutty Sark Scotch. Eppure, i vertici di Berry Bros. & Rudd non tremano, consapevoli che il mercato del vino è in continua evoluzione, e se il Bordeaux “cade in disgrazia”, la soluzione è dietro l’angolo: trovare nuovi clienti, come i wine merchant inglesi stanno già facendo, e puntare su altri territori, meno inflazionati ma che nulla hanno da invidiare alla denominazione più famosa di Francia, come la Borgogna, la Valle del Rodano e, ovviamente, l’Italia, sempre più protagonista quando si parla di alta qualità. Il mercato inglese rappresenta per le etichette tricolori il terzo paese da cui provengono le importazioni(3.142.157 ettolitri, +13% sul 2011, per un valore di 517,358 milioni di euro +7,7% sul 2011, dati Federvini), una piazza importante quindi e anche un mercato particolarmente sensibile ai cambi di tendenza e alle mode enoiche, in questo senso, una fondamentale “antenna” sui futuri scenari del vino del Bel Paese, sempre più concentrato sull’export.

Share This Article

Related News

Il mondo femminile a Cori, un monastero aperto al mondo
Aquileia: archeologia, arte e storia nel periodo medievale
“Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione”, ciclo di conferenze a Melfi, Monreale e Perugia

About Author

La Voce della Bellezza