Wednesday, Dec. 19, 2018

Nasce l’Associazione per i Beni Culturali e Demaniali Calabresi

Written By:

|

novembre 4, 2013

|

Posted In:

Nasce l’Associazione per i Beni Culturali e Demaniali Calabresi

E’ nata a Reggio Calabria, qualche giorno fa, ABCD (Abbìccìddì), Associazione per i Beni Culturali e Demaniali Calabresi, con lo scopo di valorizzare e tutelare il patrimonio storico, archeologico, artistico e demaniale della Calabria utilizzando canali informativi complessi, azioni formative, laboratori e scambi culturali.

Francesco Alì, uno dei soci fondatori, ha dichiarato: «Cercheremo di essere anche un attento osservatorio sullo stato di salute, la conservazione, la tutela e la valorizzazione dei beni culturali e demaniali, a partire dal mare e dall’ambiente che ci circonda. E presteremo particolare attenzione al tema delle dismissioni, alienazioni e valorizzazioni immobiliari dei beni pubblici nonché a quello della pianificazione delle opere pubbliche culturali e al relativo utilizzo delle risorse in Calabria. A questo scopo ci avvarremo anche delle segnalazioni, delle ricerche, degli studi e delle analisi dei principali attori locali».

Come primo atto, ABCD chiede al Comune di Reggio Calabria, ai Ministeri della Salute e dell’Ambiente, alla Regione Calabria, di mettere in sicurezza e legalità la grave situazione delle acque costiere reggine.

Le potenzialità turistiche del territorio calabrese, infatti, sono spesso inespresse e non valorizzate; oltre alle acque costiere, ne sono esempio i Bronzi di Riace che dal 2009 sono distesi su un supporto orizzontale nella sede del Consiglio Regionale di Reggio Calabria, a causa dei lavori di ristrutturazione del Museo Nazionale della Magna Grecia che li ospitava.

Massimo Bray, ministro della Cultura e del Turismo, ha recentemente annunciato che entro gennaio 2014 i Bronzi torneranno ad essere visibili; non è la prima volta, negli ultimi anni, che si sentono dichiarazioni del genere ma forse oggi, grazie anche all’introduzione dell’ABCD, appaiono un po’ più credibili.

Clara Cosenza

Share This Article

Related News

Il mondo femminile a Cori, un monastero aperto al mondo
Aquileia: archeologia, arte e storia nel periodo medievale
“Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione”, ciclo di conferenze a Melfi, Monreale e Perugia

About Author

Storie

L’Italia è piena di belle storie di aziende, associazioni, amministrazioni comunali virtuose. Storie che non è facile sentire o vedere in tv perché il male e il brutto fanno notizia; il bene e il bello generalmente no. Storie di imprese nate da un’idea nuova o da un’antica tradizione. Ma anche piccole magìe di tutti i giorni che troviamo nel volontariato, nelle associazioni, ecc. che fanno del nostro il Paese una realtà di generosità e impegno che ha un valore anche per il Pil nazionale. Segnalaci le storie: storie@lavocedellabellezza.it