Friday, Dec. 14, 2018

L’insieme: il vino che finanzia progetti di solidarietà

Written By:

|

ottobre 15, 2012

|

Posted In:

L’insieme: il vino che finanzia progetti di solidarietà

Sonno produttori di grido, nomi famosi nel mondo dietro cui ci sono microaziende che hanno costruito nell’arco di una generazione una maestria invidiabile. Sono famiglie dalle solide radici contadine, profonde conoscitrici della propria terra e dei valori e tradizioni che incarna. Sono persone che non dimenticano cosa significano le difficoltà, perché le hanno provate sulla loro pelle e non si vergognano di dirlo. Sono uomini e donne che hanno creato il proprio successo (anche) lavorando insieme, mettendo in comune gli attrezzi da lavoro, aiutandosi nei momenti difficili, confrontandosi su come fare per migliorare la qualità del proprio vino, confessandosi gli errori e condividendo i progressi. Sono Elio Altare, Mauro Veglio, Federico Grasso, Giuliano Corino, Carlo e Lorenzo Revello, Gianfranco Alessandria, Beppe Caviola, Paolo e Giulio Morando. Gran parte di loro hanno le vigne che si guardano, sui pendii di L’Annunziata, frazione di La Morra (Cn). Insieme sono cresciuti e insieme hanno dato vita a L’Insieme, un progetto di solidarietà che ha superato i 10 anni di vita. Ogni azienda crea ogni anno la propria versione de L’Insieme. Otto vini diversi con una finalità unica: finanziare progetti di solidarietà. Sono soldi veri: 5 euro a bottiglia, 40mila euro l’anno. Che tutti insieme, il giorno di San Martino, decidono come devolvere. Nel 2011 hanno aiutato dei “colleghi” meno fortunati: un gruppo di contadini della zona di Fukushima.

 (Andrea Mongilardi)

Articolo partecipante al premio giornalistico La Voce della Bellezza e pubblicato su Bargiornale

Share This Article

Related News

Il mondo femminile a Cori, un monastero aperto al mondo
Aquileia: archeologia, arte e storia nel periodo medievale
“Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione”, ciclo di conferenze a Melfi, Monreale e Perugia

About Author

La Voce della Bellezza