Monday, Dec. 17, 2018

Itinerari Ancilia, da S.Agnese alla necropoli di Cerveteri

Written By:

|

gennaio 21, 2014

|

Posted In:

Itinerari Ancilia, da S.Agnese alla necropoli di Cerveteri

s_agnese via nomentanaEd eccoci ad un nuovo appuntamento con Ancilia che questa settimana  ci condurrà, sabato 25, al Complesso monumentale di S. Agnese e,  domenica 26,  a Cerveteri a visitare la Necropoli della Banditaccia.

Iniziamo con la visita guidata al Complesso monumentale di S. Agnese, dove si raccolgono diversi edifici cristiani molto antichi. Qui troveremo  la Basilica minore di S. Agnese fatta costruire da Papa Onorio I  nella prima metà del VII sec. proprio sopra la tomba della martire Agnese. Nell’abside si trova l’opera più antica e pregiata della basilica: un mosaico che raffigura Sant’Agnese  e i papi Simmaco ed Onorio.  Il complesso comprende poi  le catacombe, III sec.  sepoltura di  cristiani tra cui Sant’Agnese; la basilica di S. Costanza o  constantiniana  fatta costruire dalla famiglia imperiale nella metà del IV sec. ed, infine, il mausoleo di S. Costanza fatto erigere dalla figlia dell’imperatore Costantino   e trasformato in chiesa nel 1254

Durata visita  h. 2.30     –      appuntamento: Via Nomentana, 349

Ed eccoci a domenica 26 per una visita guidata fuori Roma a Cerveteri, alla Necropoli della Banditaccia. Entrati a Cerveteri, una stradina a sinistra conduce alla Necropoli , che si estende su un ampio terreno di   circa 400 ettari, disseminato di sepolture:  centinaia di tombe a dado e circa 400 tumuli  del periodo orientalizzante spuntano dalla vegetazione in un paesaggio suggestivo pervaso da una quiete singolare. Oggi questa “città dei morti” scavata nel tufo e “abitata” dal VII al I secolo a.C., ci permette di conoscere la Caere dei vivi, perduta sotto le stratificazioni storiche. L’origine del sito va ricercata in un nucleo di tombe villanoviane nella località Cava di Pozzolana e il nome Banditaccia deriva dal fatto che la zona alla fine dell’800 venne bandita, cioè affittata dai proprietari terrieri alla popolazione locale. Dal luglio 2004, l’UNESCO ha promosso il sito a patrimonio dell’umanità. Durata escursione: intera mattinata

Durata della visita: intera mattinata    –  Appuntamento 9.30 , ingresso Necropoli

Per informazioni e prenotazioni:
(+39) 346 67 58 350
(+39) 328 00 05 067
ancilia@tiscali.it
Per prenotazioni dal web: 
www.ancilia.it

Claudia Carpinella

Share This Article

Related News

Il mondo femminile a Cori, un monastero aperto al mondo
Aquileia: archeologia, arte e storia nel periodo medievale
“Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione”, ciclo di conferenze a Melfi, Monreale e Perugia

About Author

La Voce della Bellezza