Tuesday, Dec. 11, 2018

Giovanni Paolo II, l’uomo, il Papa, il Santo

Written By:

|

aprile 11, 2014

|

Posted In:

Giovanni Paolo II, l’uomo, il Papa, il Santo

Papa WojtylaSono  trascorsi nove anni  da quella ventosa mattinata di primavera che accompagnò le esequie di Giovanni Paolo II, quando tutto il mondo parve fermarsi, per convergere con la mente e col cuore su Roma. Ora, il coro levatosi da piazza San Pietro per diventare la voce dell’intera comunità cattolica e a cui la Chiesa diede da subito appassionato ascolto, è prossimo a diventare realtà: il 27 aprile Papa Wojtyla verrà proclamato Santo, tre anni dopo la beatificazione, avvenuta il 1° maggio 2011. Una canonizzazione – intensamente sostenuta da Papa Benedetto XVI e dal suo successore Francesco – che oggi il gruppo editoriale Utet Grandi Opere – FMR, celebra con il prezioso contributo del Pontificio Consiglio della Cultura, dando vita a un importante momento di riflessione e confronto sulla figura del Papa che ci ha condotti nel terzo millennio e ha cambiato la storia e la vita di ciascuno di noi. “Giovanni Paolo II – L’uomo, il Papa, il Santo” è il titolo dell’incontro che si è tenuto il 9 aprile nell’Aula Minor dell’Angelicum – la Pontificia Università San Tommaso, dove il giovane Karol Wojtyla compì i suoi studi teologici – e che ha offerto l’opportunità di approfondire non solo gli aspetti più noti e acclamati, ma anche i tratti personali del Pontefice. Un volto raccontato da chi l’ha conosciuto da vicino, come Mons. Piero Marini, Arcivescovo di Martirano, già maestro delle Celebrazioni Liturgiche di Giovanni Paolo II, Giovanni Maria Vian, Direttore de “L’Osservatore Romano”, Mons. Pasquale Iacobone, Responsabile del Dipartimento Arte e Fede del Pontificio Consiglio della Cultura. Al loro fianco anche il poeta e scrittore Davide Rondoni, oltre ai vertici del gruppo editoriale Utet Grandi Opere – FMR, con il presidente Fabio Lazzari e l’Amministratore Delegato Marco Castelluzzo, mentre all’attrice Pamela Villoresi, interprete proprio in questo periodo di una piéce dedicata a Papa Wojtyla, è stata affidata la lettura di alcune sue poesie. Il libro, anch’esso realizzato con la collaborazione del Pontificio Consiglio della Cultura e pubblicata con il marchio FMR, “Giovanni Paolo II – L’uomo, il Papa, il Santo” è un’opera di grande formato in tiratura limitata, confezionata con materiali pregiati, di notevole impatto visivo e insieme di alto valore culturale e spirituale.

Le sue duecentotrentadue pagine – che riportano in filigrana lo stemma pontificio di Giovanni Paolo II – propongono una ricca serie di documenti affidati ad alcuni fra i principali testimoni della vita e delle opere del Pontefice. L’opera si è avvalsa di altre  prestigiose firme  che hanno accompagnato da vicino il cammino di Karol Wojtyla o ne sono stati attenti e coinvolti osservatori: il Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontifico Consiglio della Cultura, Mons. Domenico Sigalini, Vescovo di Palestrina, Mons. Giampaolo Crepaldi, Vescovo di Trieste, l’Elemosiniere pontificio Konrad Krajewski, Mons. Tomasz Trafny, i teologi Piero Coda Vincenzo Battaglia, la psicologa Eugenia Scabini, i filosofi Piero Stefani e Stanisław Grygiel, il giornalista Guido Mocellin.GPII_Aperto

I capitoli ad essi affidati esplorano i temi che hanno caratterizzato la permanenza di Giovanni Paolo II sul soglio di Pietro: dal rapporto con la figura di Maria, a quello con la sofferenza; dall’attenzione al dialogo interculturale, ai suoi viaggi per testimoniare il Vangelo nel mondo; dall’attenzione dedicata all’arte e alla bellezza, al profondo valore della dottrina sociale della Chiesa. Gli stessi autori hanno inoltre arricchito i propri contributi realizzando un originale e unico lavoro di sintesi dell’immensa mole di scritti lasciatici da Giovanni Paolo II in 27 anni: il volume presenta un corpus di 12 sezioni antologiche che orientano il lettore attraverso encicliche, esortazioni e lettere apostoliche, omelie, discorsi.

Vangi_1 ridottoNon poteva poi mancare l’arte, leitmotiv delle opere editoriali FMR, ad impreziosire questa pubblicazione: Giovanni Paolo II fu infatti un grande sostenitore della necessità di un fecondo rapporto fra arte e fede e considerava la bellezza un “raggio della bellezza suprema”.  Il corredo iconografico è stato dunque affidato a un grande artista, molto amato dallo stesso Karol Wojtyla: Giuliano Vangi. Una sua grande scultura dedicata proprio a Giovanni Paolo II (Varcare la soglia) è posta all’ingresso dei Musei Vaticani. Sono sessantadue le immagini realizzate dal Maestro Vangi per “Giovanni Paolo II – L’uomo, il Papa, il Santo”, fra cui spicca il toccante ritratto intitolato “Preghiera”, realizzato in serigrafia sulla tavola applicata sulla copertina. Il volume è inoltre accompagnato da una sua preziosa tavola litoserigrafica, sempre in tiratura limitata, con l’immagine di Giovanni Paolo II che libera due colombe bianche. Un prodotto editoriale che rappresenta motivo di grande orgoglio ma anche di profonda emozione come rivelano le parole del presidente Fabio Lazzari:  “Abbiamo avuto più volte l’occasione di presentare le nostre opere a Giovanni Paolo II e sempre, anche nei giorni della sofferenza, abbiamo visto i suoi occhi accendersi di luce al cospetto della bellezza nata dall’incontro tra l’arte e il sacro. Oggi, quest’opera, rappresenta il nostro omaggio al Papa della bellezza, un dono che siamo felici di potere offrire a coloro che, insieme a noi, gioiscono per la canonizzazione di un Pontefice con cui abbiamo avuto il privilegio di condividere un lungo tratto della nostra vita”.

Share This Article

Related News

Il mondo femminile a Cori, un monastero aperto al mondo
Aquileia: archeologia, arte e storia nel periodo medievale
“Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione”, ciclo di conferenze a Melfi, Monreale e Perugia

About Author

Da Leggere

Saggi, ricerche, racconti, poesie, recensioni, articoli, tesi di laurea, prolusioni: c’è spazio in queste pagine per tutto quello che vale la pena leggere a proposito della bellezza. Nelle librerie e nelle biblioteche ci sono veri e propri piccoli tesori che vi aiutiamo a scoprire. A volte sono i testi da cui abbiamo tratto le citazioni che animano questo portale a corredo di una carrellata di opere d’arte. Altre volte sono segnalazioni che vengono da voi lettori. Diteci che cosa vale la pena leggere sulla bellezza a: daleggere@lavocedellabellezza.it

Comments are closed.

Leave A Reply