Tuesday, Aug. 20, 2019

E’ nato anche il cammino di San Pietro Eremita

Written By:

|

Luglio 22, 2019

|

Posted In:

E’ nato anche il cammino di San Pietro Eremita

È nato ed è già fruibile in buona parte il Cammino di San Pietro Eremita, dedicato al Santo nato a Rocca di Botte (AQ) e morto a Trevi nel Lazio (FR), intorno all’anno 1000. Un eremita camminatore tra i paesi al confine tra Lazio e Abruzzo.

Il cammino nasce dalla storia di San Pietro e dal forte legame di comparatico (unico in Europa) che vi è da sempre tra Rocca di Botte e Trevi nel Lazio. Il percorso è ad anelli ed ogni anello rappresenta una fase importante della vita del Santo. Il primo anello parte da Rocca di Botte e ritorna alla casa Natale di San Pietro percorrendo un tratto di 70 km che attraversa molti Borghi suggestivi della Piana del Cavaliere, al confine tra Lazio e Abruzzo e le province di Roma, Rieti e L’Aquila.

Si chiama dell’Evangelizzazione perché ripercorre il cammino di San Pietro dove fu incaricato di portare appunto la parola di Dio e l’evangelizzazione. L’anello si fa in 6 tappe, volendo anche meno. Il secondo anello lega Rocca di Botte e Trevi Nel Lazio.

L’itinerario può essere fatto continuando il primo anello, da Oricola, oppure si parte direttamente da Rocca di Botte. l’itinerario si chiama anello del comparatico. Questo è il tratto centrale, il cuore del cammino, che ripercorre proprio il percorso di San Pietro che dalla Piana del Cavaliere si recò a Trevi soggiornando lungo l’Aniene a Subiaco. Tratto di grande bellezza ambientale in buona parte dentro il Parco dei Simbruini e dei Borghi autentici che si incontrano. A Trevi si può chiudere il percorso oppure, attraverso un tappone montano, seguendo l’itinerario dei pellegrini della Ss Trinità, si torna a Rocca di Botte. 
Il terzo anello, per adesso non fruibile, segue nella zona del frusinate il luoghi di alcuni miracoli postumi legati al Santo.
Lungo il cammino in ogni tappa e nei vari paesi che si incontrano vi sono strutture per l’accoglienza e la ristorazione. 
Sul sito del cammino (www.camminosanpietrieremita.it  si possono trovare tutte le indicazioni per ritirare la credenziale, per l’accoglienza, per scaricare le tracce gps. Il cammino è gestito dall’Associazione Cammino di San Pietro Eremita e da un Comitato di gestione “gli Amici del cammino di San Pietro Eremita”.
Un cammino di oltre 200 km da Rocca di Botte (AQ), a tutta la Piana del Cavaliere, i monti Sibruini, a Subiaco, nell’alta valle dell’Aniene, fino a Trevi nel Lazio (dove sono conservate le ossa del Santo) e in Ciociaria tra i monti Ernici, attraversando i luoghi piú significativi della vita di San Pietro Eremita e dei miracoli a lui attribuiti da morto. 16 tappe (attualmente fruibili 10 e sono quelli del primo e secondo anello.

Il terzo anello sarà fruibile nel 2020) attraverso sentieri, mulattiere, e pochissime strade a basso traffico, percorrendo valli e monti appenninici di Abruzzo e Lazio, attraversando borghi antichi e testimonianze secolari. Il cammino non è solo un viaggio nel mondo di San Pietro Eremita, ma anche un pellegrinaggio sui luoghi di santi come San Benedetto, Santa Scolastica, Santa Chelidonia, San Tommaso D’Aquino.

Lorella Tarducci

Share This Article

Related News

Una domenica al Museo: il 4 agosto a Roma ingresso gratuito
Il candese “Fauve” vince il Cisterna Film Festival
Cisterna Film Festival: al via  la V edizione

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: