Friday, Dec. 14, 2018

E’ morta Marilena Ferrari, lutto per l’editoria d’arte

Written By:

|

dicembre 26, 2012

|

Posted In:

E’ morta Marilena Ferrari, lutto per l’editoria d’arte

È morta a Bologna nel giorno di Natale, all’età di 60 anni, dopo una lunga malattia, l’imprenditrice Marilena Ferrari, fondatrice e presidente del gruppo Fmr-Art’è che, con la recente operazione di integrazione di Utet Grandi Opere, rappresenta una delle maggiori realtà a livello europeo nel settore dell’editoria d’arte e di pregio. La cerimonia funebre si terrà venerdì 28 dicembre, alle 10 nella chiesa di Santa Caterina, in Strada Maggiore, e sarà presieduta da monsignor Ernesto Vecchi, Vescovo Ausiliare Emerito di Bologna.
Marilena Ferrari era nata a Soncino (Cremona) nel 1952. Per 30 anni si è occupata di editoria e  negli ultimi 20 di editoria d’arte. Il suo primo passo come imprenditrice venne fatto con la fondazione di Art’è nel 1992, che in poco tempo si affermò come azienda leader nell’ideazione, realizzazione e diffusione di servizi e prodotti artistico-culturali. Nel 2002 acquisì la casa editrice Fmr-Franco Maria Ricci, dando vita al gruppo Fmr-Art’è, con la convinzione che il libro di pregio sia la forma ideale nella quale il genio creativo italiano può meglio esprimersi. Nel 2007 dette vita alla Fondazione Marilena Ferrari con l’obiettivo, in particolare, di sostenere, salvaguardare e diffondere l’arte del libro e il patrimonio artistico e culturale italiano ed europeo. Quest’anno, già malata, aveva portato a termine l’operazione di integrazione di Fmr-Art’è con Utet Grandi Opere configurando il Gruppo come polo editoriale di livello europeo nato con l’obiettivo di salvaguardare e sostenere il valore originario dell’arte del libro.

Sono molti  i riconoscimenti ricevuti in carriera da Marilena Ferrari: Premio Europès 500, riconoscimento destinato ai presidenti di società con il più alto tasso di sviluppo a livello continentale; The Leading Women Entrepreneurs of the World, assegnato alle quaranta imprenditrici più importanti del mondo; Premio Marisa Bellisario; Premio Donna per la cultura nel mondo, consegnato da Tara Gandhi; Commendatore al merito della Repubblica Italiana; Console dell’Economia; Premio Unicef, per le iniziative benefiche a favore dei bambini di Paesi martoriati dalla guerra.

La direzione e la redazione della Voce della Bellezza, rivista on line da lei fondata,  si uniscono al dolore e al rimpianto di amici e familiari e di quanti hanno conosciuto questa donna forte e coraggiosa, appassionata di ogni forma di cultura e d’arte e  convinta della necessità di valorizzare le forze dell’Italia migliore per uscire dalla crisi e per ritrovare le radici forti del paese più bello del mondo.

(l.p.)

Share This Article

Related News

Il mondo femminile a Cori, un monastero aperto al mondo
Aquileia: archeologia, arte e storia nel periodo medievale
“Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione”, ciclo di conferenze a Melfi, Monreale e Perugia

About Author

Persone

In queste pagine parliamo delle belle persone che popolano questo Paese. Persone che non si arrendono anche quando la loro azienda fallisce, che sanno recuperare tradizioni antiche e valorizzare saperi dimenticati. Giovani che non aspettano il posto fisso, che sanno sfruttare gli studi fatti, che magari vanno all’estero e poi ritornano perché è bello fare impresa nel Paese più bello del mondo. Ma anche persone che si dedicano agli altri e che fanno della solidarietà uno stile di vita. Segnalaci queste persone: persone@lavocedellabellezza.it