Tuesday, May. 11, 2021

Dal 18 al 22 maggio la 30° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino

Written By:

|

Maggio 16, 2017

|

Posted In:

Dal 18 al 22 maggio la 30° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino

Dal 18 al 22 maggio, al via la trentesima edizione del Salone Internazionale del libro di Torino, Lingotto fiere, le cui sezioni per questo 2017 seguono un fil rouge dal titolo Oltre il Confine. L’idea è figlia del direttore editoriale Nicola Lagioia, al suo primo salone, e dei 14 consulenti dello staff Fondazione per il Libro. Non solo una linea guida ma un vero e proprio concetto denso di significati che prenderà forma attraverso le numerose iniziative e le diverse sezioni del Salone, lo stessa immagine guida  realizzata da Gipi esemplifica il tema portante del Salone.

 

“L’immagine dell’edizione numero trenta è un libro che scavalca un muro: non è, chiaramente, di questi tempi, un’immagine neutrale. Non è un’immagine oleografica, perché la cultura – per chi la intende come la intendiamo noi – non è un oggetto da mettere in vetrina ma una forza viva, trasformativa, che modifica il paesaggio circostante, che qualche volta cambia addirittura le carte in tavola, o le regole del gioco, che non ti lasci
a come ti aveva preso, che ti consente di fare esperienza”.

390 case editrici con il proprio stand, 360 editori italiani e stranieri ospitati da stand colleghi, 10 fra case discografiche ed editori musicali nell’area appositamente dedicata. 12 spazi regionali tra cui l’area Matera 2019 – nominata capitale della cultura europea – ben 3 stand internazionali per Cina, Marocco e Romania con più di 300 realtà editoriali legate a questi paesi. Complessivamente il trentesimo Salone del Libro propone ad oggi 1.060 case editrici, dando vita a un programma che conta circa 1.200 appuntamenti disseminati nelle 30 sale a disposizione del pubblico, che vanno dai 600 posti della più grande, la Sala Gialla, ai 20 dei laboratori didattici.

Salone e non solo, quest’anno si valicheranno i confini fisici dei padiglioni del Lingotto con Salone Off. Dalle 20 in poi, alla chiusura dei padiglioni del Lingotto, la kermesse invaderà il capoluogo cisalpino e coinvolgerà l’hinterland torinese. Il salone si dilata popolando l’intero territorio coinvolgendo più di 150 luoghi. Location insolite che diverranno delle vere e proprie sedi distaccate del Salone. Un esempio sono la mongolfiera di Borgo Dora, il Sommergibile Andrea Provana al Parco del Valentino o l’area dell’Ex-Incet per i concerti serali. Tra gli appuntamenti musicali “Narrazioni Jazz”, e “Jass. Ovvero quando il jazz parlava siciliano”, eventi totalmente gratuiti.

Le numerosissime sezioni di questo trentesimo salone declineranno in maniera differente il comune filone “Oltre il confine”

Il pubblico potrà conoscere il volto autentico dell’America attraverso Another side of America. Gli stati Uniti e i loro grandi autori protagonisti per scoprirne miti, volti e contraddizioni. Un tentativo di andare oltre gli stereotipi e i ruoli geopolitici, alla ricerca della vera faccia del paese.

Le voci guida di questo coast to coast saranno quelle del Premio Pulitzer Richard Ford in un dialogo con Sandro Veronesi, di Jonathan Lethem con il suo libro Questa non è l’America, di Alan Friedman, di Brian Turner in confronto con Giuseppe Culicchia, di Bruce Sterling e le sue visioni cyberpunk. Saranno omaggiati anche alcuni simboli della letteratura statunitense come Kent Haruf, Allen Ginsberg e il genere hard boiled, e Stephen King.

Lo stesso King sarà protagonista anche di altre iniziative attive durante la manifestazione. Oltre il confine significa, infatti anche superare i limiti dell’immaginazione, e per questo sono in programm
reading, dibattiti e feste in omaggio a due maestri del fantasy J.R.R. Tolkien e – per l’appunto – Stephen King. Autori di culto in tutto il mondo accomunati, non solo dalla dimensione fantastica, ma anche dal fenomeno editoriale che rappresentano. Sono entrambi fra gli scrittori più amati e con il più alto numero di libri venduti su scala planetaria. Questo 2017 rappresenta un anno di celebrazioni importanti: King compirà 70 anni a settembre, mentre per Tolkien ricorrerà il 125° anniversario dalla nascita e l’80° dello Hobbit.

Solo noi stesse, sezione le cui protagoniste sono le donne che stanno cambiando il mondo. Un osservatorio sull’universo femminile condotto dalle donne per un confronto con le protagoniste del nostro tempo. Racconti delle donne, sulle donne, i femminismi, le culture, le storie, la riconoscibilità delle scrittrici tutto all’interno del trentesimo Salone Internazionale del Libro di Torino.
Tanti i dibattiti incentrati sulla donna. Come motore propulsore del progresso sociale in Le donne costituenti, dedicato alle 21 elette che parteciparono nel 1946 all’Assemblea Costituente, a cui parteciperanno Grazia Gotti, Valeria Parrella e Lidia Ravera. La jihad delle donne, il focus del confronto tra Luciana Capretti, Monica Guerritore e Farian Sabahi che discuteranno delle trasformazioni che, troppo spesso, non vengono percepite dall’opinione pubblica occidentale.

Non mancherà occasione per parlare di futuro, grazie a L’età ibrida, appuntamenti sul futuro.

Parlando di ciò che avverrà, non poteva mancare nemmeno una riflessione sull’Italia post-terremoto, attraverso la sezione Il futuro non crolla.

Gastronomica, invece, è uno spazio per riconsiderare il vero valore del cibo e dell’alimentazione, nell’epoca della sensibilizzazione circa lo spreco alimentare e le politiche per un consumo etico.

Gli amanti dell’arte potranno godere di Match, Letteratura vs Arte, sezione rivolta all’arte e all’illustrazione. Un ciclo per indagare il rapporto tra immagini scritte e dipinte e gli appuntamenti su graphic novel, fotografia e reportage. Un ciclo di confronti-scontri per approfondire un rapporto che spesso è apparso conflittuale ma, di certo proficuo, tra le due arti. Una singolar tenzone che vedrà schierati nello Spazio Autori rispettivamente, Tullio Pericoli vs Giuseppe Montesano in una discussione tra chi salda letteratura e pittura e chi riattraversa le arti; Emilio Isgrò vs Emanuele Trevi e Alessandro Bergonzoni in un confronto tra chi racconta immagini dipinte e scritte, chi cancella parole e chi inventa parole-immagini.

Sabato 20 maggio protagonista sarà Milo Manara che si racconterà in un appuntamento imperdibile. Spazio anche alla satira con Zerocalcare, Leo Ortolani, Giacomo Bevilacqua e Daniel Cuello che incontra i lettori in un confronto sui rispettivi modi di fare satira, comicità e ironia.

Romanzi impossibili, area destinata all’incontro con la letteratura di frontiera.

Anche quest’anno sarà presente il Bookstock Village, sezione indirizzata ai più piccoli, allo scopo di
valorizzare e promuovere la lettura tra i più giovani.

Da segnalare anche l‘instancabile sforzo che ogni anno contraddistingue il Salone di Torino nel coinvolgere le realtà scolastiche del territorio. Un esempio è il progetto Adotta uno scrittore, 27 autori in altrettante scuole per vivere con gli studenti la lettura e la scrittura.

Partendo da semplici quesiti: Cos’è il mestiere dello scrivere? Come si dà forma a un romanzo? Dove nasce l’ispirazione? Nel tentativo di rispondere a queste domande si crea un percorso didattico che coinvolge il Salone del Libro di Torino e 27 luoghi di formazione, 18 istituti superiori, 3 scuole medie, 3 scuole elementari e 3 strutture di detenzione penale che apriranno le porte a 27 autori, protagonisti di 4 incontri per ciascuno fino
alla fine dell’anno scolastico. Un progetto riconosciuto in Italia come uno dei più originali ed efficaci per la promozione della lettura e della scrittura fra giovani. Un percorso che si sviluppa grazie alle parole dei protagonisti – scuole e autori – capaci di attraversare differenti media, per cogliere le sfumature della contemporaneità e raccontarle.

 

Salone del Libro di Torino

Lingotto Fiere, via Nizza 280 – 10126 Torino.

Tutti i giorni dalle 10,00 alle 20,00. Dopo le 20.00 il Salone diventa Salone Off e continua con incontri, concerti ed eventi in tutta la città.

Per info, biglietti e costi www.salonelibro.it

Natalia Sacchi

Share This Article

Related News

Safari, una mostra dedicata alla Giornata della Terra
Arianna, una passione diventata lavoro
Roberto Capucci e la ricerca della bellezza

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: