Wednesday, Dec. 19, 2018

Le terme di Caracalla, un complesso multiuso

Written By:

|

aprile 29, 2014

|

Posted In:

Le terme di Caracalla, un complesso multiuso

Terme di CaracallaPer domenica 4 maggio Ancilia propone agli  amanti dell’archeologia e dell’aria aperta una visita guidata alle Terme di Caracalla per visitare gli imponenti  resti del grandioso complesso termale inaugurato, nel 216 d.C., dall’ imperatore Marco Antonino Bassiano, detto Caracalla.  Le terme non erano solo un edificio per il bagno, lo sport e la cura del corpo, ma anche un luogo per il passeggio e lo studio. Si entrava nel corpo centrale dell’edificio da quattro porte sulla facciata nord-orientale. Insieme alle guide di Ancilia ripercorrerete l’antico percorso: dalla palestra agli apodyteria, dalla natatio al frigidarium per finire con il tepidarium  e il calidarium. Queste furono senza dubbio le terme più sontuose della capitale dell’impero benché fossero destinate  al popolino e fossero edificate in un quartiere  povero.  Per l’approvvigionamento idrico del complesso termale  fu addirittura creato un ramo speciale dell’Acqua Marcia, uno degli antichi acquedotti di Roma.  Ma, anche per quella che fu definita una delle sette meraviglie di Roma,  arrivò il tempo dell’abbandono già dal VI secolo: il complesso venne utilizzato a fini abitativi, fu sfruttato come zona agricola e più tardi come cava per materiali pregiati, come marmi e metalli.

Le Terme di Caracalla sono uno dei rari casi in cui è possibile ricostruire, sia pure in parte, il programma decorativo originario. Le fonti scritte parlano di enormi colonne di marmo, pavimentazione in marmi colorati orientali, mosaici di pasta vitrea e marmi alle pareti, stucchi dipinti e centinaia di statue e gruppi colossali, sia nelle nicchie delle pareti degli ambienti, sia nelle sale più importanti e nei giardini. Per l’approvvigionamento idrico fu creato un ramo speciale dell’acquedotto dell’Acqua Marcia, l’Aqua Antoniniana. Restaurato più volte, l’impianto termale cessò di funzionare nel 537 d.C. (vedi le Terme di Caracalla su Street View).

—-

 Per informazioni e prenotazioni :  ancilia@tiscali.it

www.facebook.com/anciliaitinerariculturali

www.ancilia.it

Mobile  346 6758350 – 328 0005067.  

Share This Article

Related News

Il mondo femminile a Cori, un monastero aperto al mondo
Aquileia: archeologia, arte e storia nel periodo medievale
“Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione”, ciclo di conferenze a Melfi, Monreale e Perugia

About Author

Luoghi

La bellezza dell’Italia è anche nelle sue città, nei suoi borghi, nei suoi monumenti, nei suoi paesaggi. Città che trasudano storia, monumenti che hanno un’anima, paesaggi che la mano dell’uomo non è riuscita a stravolgere e che in molti angoli dell’Italia richiamano i colori e la serenità racchiusa in opere d’arte che il mondo ci invidia. In 30-40 righe, e con qualche link e foto segnalateci angoli di città e paesi che vi sono cari e per i quali, anche se si è andati via, vale la pena ritornare. Scrivi a luoghi@lavocedellabellezza.it