Wednesday, Jul. 18, 2018

Brasile 2014: azzurri in campo tra i terremotati di Medolla

Written By:

|

settembre 9, 2012

|

Posted In:

Brasile 2014: azzurri in campo tra i terremotati di Medolla

Il ct azzurro Cesare PrandelliIn Bulgaria gli azzurri del commissario tecnico Cesare Prandelli,  pur pareggiando 2-2, non hanno fatto  una bella figura.  “Troppi battibecchi in campo, poca collaborazione”, ha scritto il Corriere dello Sport.  L’opposto di quello che era successo gli Europei e che aveva spinto Federico Geremicca in un retroscena sulla Stampa del 3 luglio scorso (all’indomani dell’incontro del ct Prandelli con il presidente Napolitano al Quirinale) di “una strabiliante  trasformazione – quasi un capovolgimento che sta toccando due pilastri del senso comune nazionale: il modo di essere nel calcio e quello che si potrebbe definire il carattere, la rappresentazione dell’Italia Nazionale”.

Prima di martedì sera, quando gli azzurri incontreranno Malta per la seconda partita dei gironi di qualificazione ai mondiali di Brasile 2014, Prandelli dovrà far ritrovare ai suoi ragazzi quello spirito di collaborazione, di umiltà e di volontà di farcela che l’Italia ha messo in campo agli Europei. E a questo può servire anche una tappa di quel percorso della solidarietà che, senza troppo clamore, la Nazionale ha iniziato in questi ultimi mesi.

 Si ricomincia quindi da Medolla, uno dei centri colpiti dal sisma  del 29 maggio. Oggi gli azzurri scenderanno in campo alle 17,45 nell’impianto comunale della cittadina, ma prima dell’allenamento saranno presentate alcune iniziative di solidarietà decise dalla Figc e dai calciatori della Nazionale Già dalle 10 nel parco comunale di Medolla, sarà attivo il “Villaggio Vivo Azzurro Puma”, realizzato in collaborazione con il settore giovanile e scolastico Figc e dove i ragazzi delle scuole calcio e i residenti potranno partecipare ad una serie di attività sportive. Nel pomeriggio i giovani saranno ospiti della Federcalcio per assistere all’allenamento degli Azzurri.

Tra le iniziative all’interno di un progetto di solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal sisma dello scorso 29 maggio, avviate dalla Figc, dalle Leghe e dalla Puma, c’è anche quella raccolta di un fondo destinato alla ricostruzione degli impianti sportivi nelle zone dell’Emilia colpite dal terremoto. I proventi dell’iniziativa Puma-Figc, pari a 100.000 euro, andranno a rafforzare il fondo costituito dalla Lega Nazionale Dilettanti che, attraverso il comitato regionale Emilia-Romagna sta definendo la mappa delle strutture sportive da riattivare.

“Avremo voluto essere subito presenti – ha detto Prandelli – al fianco di chi ha vissuto il dramma del terremoto, ma allora ci dissero che non c’era sicurezza. Volevamo già dire allora, noi si siamo e siamo con voi. La nostra non è e non sarà una presenza scontata: è qualcosa che ci sentiamo dentro”. A volte  – ha aggiunto il ct azzurro – basta poco per far capire che ci siamo e per mostrarsi sensibili nei confronti di chi ancora vive con disagio. La nostra speranza è di portare un messaggio importante specie ai bambini, facendogli vivere una giornata particolare, da ricordare quando saranno più grandi. Anche così penso che loro poi potranno vivere in una società migliore». (Nicola Commisso)

 

 

Share This Article

Related News

Illumina le tue serate con le SERE FAI d’Estate
Irene Cao, il nuovo romanzo “Io ti amo” illustrato dai fotoquadri di AdottaUnRagazzo
Il ministro Bonisoli presenta la Festa della Musica 2018, testimonial Ezio Bosso

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *