Wednesday, Jul. 18, 2018

Artisti di strada, occorrono regole. L’esempio di Parigi

Written By:

|

maggio 16, 2012

|

Posted In:

Artisti di strada, occorrono regole. L’esempio di Parigi

Artisti di strada veri e improvvisati mostrano le loro abilità in troppi angoli della capitale, di preferenza vicino a monumenti, in strade e piazze frequentate dai turisti, ritenuti più generosi con chi si esibisce in cambio di un obolo. Ma gli artisti sono troppi e il primo municipio di Roma, quello del centro storico, ha approvato recentemente un’ordinanza che vieta le performance in alcune delle strade e piazze preferite da mimi, madonnari, musicisti e anche da chiromanti e questuanti, che artisti non sono.

Il sindacato della polizia locale, Ospol, segnala che il numero degli artisti di strada in attività a Roma è cresciuto in poco tempo del 15 per cento e chiede al sindaco Gianni Alemanno di provvedere a emanare regole chiare per evitare che il fenomeno continui a danneggiare cittadini e turisti. In particolare, l’Ospol chiede che le esibizioni artistiche avvengano ad almeno150 metrida monumenti e siti archeologici.

Ma la via da seguire è quella indicata dalla municipalità di Parigi, che gli artisti di stradali seleziona e fissa regole e spazi per le esibizioni. E’ ciò che intende fare il comune di Roma,che sta preparando un provvedimento che dovrebbe portare chiarezza. Una delibera consiliare per un periodo di sei mesi, da agosto, stabilirà orari delle esibizioni (in estate dalle 8 alle 24) e spazi pubblici adatti (piazze storiche, isole pedonali, luoghi d’incontro). Finisce, quindi, l’incubo del permesso di occupazione dell’area e altre limitazioni. Gli artisti possono accettare le offerte, ma non chiederle, e non devono utilizzare animali. I cittadini sono tutelati da rumori eccessivi e impedimenti nella circolazione. “Così Roma si allinea a Parigi. In settembre, poi, avremo un Festival internazionale del teatro urbano”, commenta Dario Esposito, presidente della commissione Cultura.

 Che succede nelle altre città di questa bella Italia? Cari lettori, segnalatecelo a blocnotes@lavocedellabellezza.it.

Share This Article

Related News

Illumina le tue serate con le SERE FAI d’Estate
Irene Cao, il nuovo romanzo “Io ti amo” illustrato dai fotoquadri di AdottaUnRagazzo
Il ministro Bonisoli presenta la Festa della Musica 2018, testimonial Ezio Bosso

About Author

Bloc Notes

Potete essere d’accordo con i nostri commenti o dissentire in tutto o in parte. Questo indirizzo blocnotes@lavocedellabellezza.it è a vostra disposizione per dirci come la pensate sui fatti che sottoponiamo all’attenzione dei lettori o per commentarne altri. Avete anche mezzi più immediati, a cominciare dalle icone di condivisione sui Social Network, a cominciare dal “mi piace” su Facebook dove non manca ovviamente la pagina della Voce della Bellezza. Seguiteci anche su Facebook. Far crescere l’Italia migliore è più facile se siamo in tanti.

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *