Saturday, Apr. 21, 2018

Al Maxxi la mostra “Bellissima”, l’Italia dell’Alta Moda

Written By:

|

dicembre 12, 2014

|

Posted In:

Al Maxxi la mostra “Bellissima”, l’Italia dell’Alta Moda

MAXXI-Bellissima-allestimento-1620_hg_temp2_s_full_lBasta un accessorio per far sentire una donna bellissima, lo stesso superlativo che il Maxxi ha voluto usare per intitolare la mostra che ripercorre l’alta moda italiana dal 1948 al ’68. Anni in cui le case d’abbigliamento seguivano severi criteri per forme e dimensioni, ma iniziavano anche a comparire sulle pagine dei giornali -fu Dior a percepire per primo la potenza del mezzo stampa- ed articolare nelle aziende veri e propri organi di management. Durante gli anni sessanta, il parigino Pierre Cardin  -a cui è stato dedicato un intero museo a Parigi lo scorso 13 novembre-  rivoluzionò  la funzione dell’abito creando una sua linea prêt-à-porter, “l’abbigliamento pronto”, che inseguendo  il progresso attirò una nuova ed interessante  fetta di clienti.

Ma questa mostra, che più che parlare di storia della moda vuole ricomporre un album di moda italiana che ha portato al successo del Made in Italy, espone le creazioni di Emilio Pucci e delle Sorelle Fontana, di Germana Marucelli e Mila Schön, di Sarli e Simonetta, di Capucci e Gattinoni, di Fendi, Gucci  Balestra, Biki, Galitzine, Valentino, Gattinoni ; opere di Lucio Fontana, Alberto Burri, Paolo Scheggi e Massimo Campigli, e ancora Carla Accardi e Giuseppe Capogrossi. Nomi che hanno firmato le etichette degli abiti più famosi dello spettacolo e i titoli di coda di moltissimi film.

Bulgari è il partner  principale del progetto: in mostra vi è anche una selezione di pezzi unici,  preziose creazioni che fanno delle materie prime un frutto di geniale innovazione.

Gli spazi che il Maxxi dedica alla moda sono stati allestiti dall’architetto Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, che creato una Bellissima atmosfera suggestionante   attraverso un ricco apparato iconografico,  per raccontare  in una chiave diversa  il periodo del secondo dopoguerra (1945 – 1968).bellissima_740_A

 G.C.

 

Share This Article

Related News

70 anni di Israele: Festa al Portico d’Ottavia a Roma
Cori ricorda il poeta Elio Filippo Accrocca a 95 anni dalla nascita
La Fornarina è tornata a Palazzo Barberini a Roma

About Author

News

Agenzie di stampa, giornali, radio e tv non ignorano certo il tema della bellezza. La moda è sempre in primo piano, essendo un asset importante per il Paese. Anche il turismo nelle città d’arte gode di una buona copertura mediatica. Noi vogliamo, però, raccontare tutti gli aspetti e gli esempi dell’Italia migliore: quelli che fanno crescere il pil, ma anche quelli che fanno crescere il Paese facendolo uscire dal pessimismo e dallo sconforto perché sono esempi positivi di gente che non si arrende e non rinuncia. Segnalateceli a: news@lavocedellabellezza.it

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *