Tuesday, Nov. 20, 2018

A Roma le fontanelle 2.0: ecologia e tecnologia

Written By:

|

aprile 14, 2015

|

Posted In:

A Roma le fontanelle 2.0: ecologia e tecnologia

fontanelleLe fontanelle della Capitale, quelle presenti sin dalle storiche fotografie in biancone nero, si trasformano, e grazie al lavoro di Acea diventano tecnologiche. E’ stata inaugurata la prima Casetta dell’acqua nel mercato della Magliana, un distributore new age, dal quale si potrà prendere gratuitamente dell’ acqua, frizzante e naturale. La dimensione 2.0 della Casetta, è data dalla possibilità di poter ricaricare il proprio dispositivo mobile, smartphone o tablet, e potersi informare, grazie a uno schermo laterale sui principali eventi della città. Quella della Magliana è la prima casina di una lunga serie, ne nasceranno infatti cento in tutta l’area metropolitana in diversi punti, alcuni dei quali già individuati come quello di Ostia, che sarà inaugurato sabato prossimo. “Roma è nata perché c’era l’acqua delle colline – ha detto l’assessore ai Lavori Pubblici, Maurizio Pucci -. Si è creato così il più antico centro urbano esistente sulla terra, ecco perché oggi noi vogliamo dimostrare che l’acqua è il bene più prezioso della città ed ecco perché con Acea oggi apriamo la prima casetta dell’acqua della città. L’acqua è un bene di tutti, pubblico, indispensabile, ecologicamente perfetto e sana e con questa iniziativa evita ai romani di spendere soldi perché è assolutamente gratuita”.

Un progetto del tutto innovativo e che ha a cuore l’ambiente. La stella polare da seguire è stata l’ecologia: costruire dei distributori per limitare il numero di bottiglie di fontanelle2plastica che il comune ogni giorno deve smaltire, arrivando a 1800 tonnellate di bottiglie di plastica in meno, secondo le prime statistiche. Le novità non finiscono qui. Nel progetto di Acea c’è anche l’idea di creare un distributore di bottiglie realizzate con del materiale interamente biodegradabile, sempre gratuito. “Dobbiamo far sì che Roma sia una città attenta all’ambiente, soprattutto per gli eventi che ci attendono. Il Giubileo, ad esempio, porterà milioni di persone – ha spiegato Catia Tomasetti, presidente di Acea – Questo significa anche bidoni pieni di rifiuti, il nostro compito è quello di ridurre i danni .

Claudia Carpinella

Share This Article

Related News

Zerocalcare al MAXXI di Roma fino al 10 marzo 2019
Lazio delle meraviglie:  Cori festeggia l’antico vitigno del Nero Buono
Pompei, ritrovata iscrizione che cambia la data dell’eruzione

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *