Tuesday, Nov. 20, 2018

Wines Academy: check-up a Verona per le eccellenze italiane

Written By:

|

marzo 19, 2015

|

Posted In:

Wines Academy: check-up a Verona per le eccellenze italiane

ISWA-logo-small-300x212Check-up a Verona per le eccellenze italiane nell’ambito di Vinitaly di Verona, la più importante manifestazione italiana dedicata al vino: il 21 marzo si incontreranno, per discutere di problematiche e prospettive, i responsabili commerciali estero delle aziende aderenti alla Italian Signature Wines Academy. Tre giorni dopo, il 24 marzo, alle ore 17, nella sala Bellini (Centro congressi padiglioni 6/7) dibatteranno di “Integrazione e nuove strategie di produzione di valore nei mercati esteri”, evento promosso dall’Università IULM di Milano e dalla Marco Polo Experience di Roma in collaborazione con Vinitaly. Wines Academy e IULM hanno appena siglato un protocollo d’intesa per unire il mondo della formazione accademica e quello dell’impresa con una stretta collaborazione nelle attività di ricerca, formazione e stage trasformando il sapere in saper fare.

L’’Academy sarà presente all’Expo Milano 2015 nel padiglione di Eataly a al Vinexpo” di Bourdeaux (Francia), dove, dal 14 giugno allestiranno l’esposizione e la degustazione delle loro eccellenze in una location di grande prestigio:  “Les Terrasses”, uno spazio di ben 360 mq, di cui 140 all’interno, dove saranno presenti altri famosi brand di vari settori del Made in Italy, compresi l’enogastronomia e l’arredamento, che faranno da cornice all’attività dimostrativa italiana.ISWA-marcopolonews-300x212

Il debutto internazionale della Italian Signature Wines Academy è avvenuto, pochi giorni fa,  il 15 marzo 2015 alla  “ProWein” di Düsseldorf (Germania) dove le cinque aziende vitivinicole dell’ Italian Signature Wines Academy hanno impressionato il pubblico e gli esperti del settore con la forza dei cinque marchi fondatori:  Fontanafredda (Piemonte), Allegrini (Veneto), Feudi di San Gregorio (Campania),Marchesi de’ Frescobaldi (Toscana),  e Planeta (Sicilia), che complessivamente fatturano oltre 200 milioni di €, superano i 33,2 milioni di bottiglie annue prodotte ed esportano oltre l’80% della produzione. L’Academy si allargherà prestissimo con l’ingresso di altre due aziende simbolo dell’ eccellenza del vino italiano nel mondo: Villa Sandi, produttore veneto di Prosecco, e Arnaldo Caprai, che “firma” il Sagrantino nel cuore verde d’Italia. Se “Sette sorelle” della Wines Academy” saranno “faranno sistema”  “non solo per consolidare la presenza all’estero, soprattutto nei Paesi dove il Made in Italy non è ancora ben affermato, ma anche per valorizzare le peculiarità dei rispettivi territori e sviluppare la formazione”, ha spiegato Marilisa Allegrini, nota come “la signora dell’Amarone”, che presiede la società consortile.

Al Vinitaly l’Academy lavorerà anche per esaminare la possibile partecipazione di altre belle realtà produttive italiane. “Ma dovranno rispondere – ha avvertito  Marilisa Allegrini  – ai requisiti che ci siamo dati e che condividano i nostri valori: aziende familiari top brand con lunga tradizione vitivinicola e almeno 50 anni di attività, marchi affermati nel mondo, obiettivi di elevata qualità e di innovazione applicata nei processi produttivi per tutelare al massimo non solo le caratteristiche dei vini, ma anche dell’ambiente, come pure la concezione e il senso dell’ospitalità connesse all’emozione data dalla vigna e dal suo prodotto e da tutte le peculiarità storiche, artistiche, ambientali, gastronomiche e tradizionali del territorio in cui vivono e producono i partner della Wines Academy”.

Teresa Russo

(foto: Marcopolonews)

 

Share This Article

Related News

Lazio delle meraviglie:  Cori festeggia l’antico vitigno del Nero Buono
Pompei, ritrovata iscrizione che cambia la data dell’eruzione
In mostra al Chiostro del Bramante “Dream. L’arte incontra i sogni”

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *