Monday, Apr. 23, 2018

Umberto Boccioni, in mostra a Milano il genio del Futurismo

Written By:

|

marzo 17, 2016

|

Posted In:

Umberto Boccioni, in mostra a Milano il genio del Futurismo

boccioni (2)

Capace di trovare soluzioni geniali nel rappresentare visivamente il movimento e i rapporti tra oggetto e spazio, Boccioni influenzò fortemente le sorti della pittura e della scultura del XXI secolo. Per questo motivo, a cento anni dalla morte, Milano rende omaggio al maestro del Futurismo con una mostra che si terrà dal 23 marzo al 10 luglio, intitolata: “Umberto Boccioni (1882-1916). Genio e memoria”. La rassegna, curata da Francesca Rossi del Gabinetto dei Disegni della Soprintendenza del Castello Sforzesco, è prodotta ed organizzata da Castello Sforzesco, Museo del Novecento e Palazzo Reale con la casa editrice Electa, e costituisce l’evento di punta del palinsesto primaverile di “Ritorni al futuro”.

L’esposizione, sviluppata in ordine cronologico e per nuclei tematici si divide in due macroaree, “La formazione” e “Il Futurismo: teoria e pratica”, e fonda la sua struttura sui più importanti dipinti e sulle più importanti sculture dell’artista. Una selezione di sessanta disegni provenienti dal Castello Sforzesco. Una serie di scritti e documenti, recentemente identificati e catalogati dalla Biblioteca Civica veronese. In particolare, si potranno ammirare libri, appunti sciolti, una rassegna stampa futurista riunita a partire dal 1911, e una raccolta di ritagli di riproduzioni artistiche che Boccioni raccolse in un libro usato per lo studio e come diario visivo.

boccioni (3)

Molte delle opere raccolte in questo atlante dall’artista milanese, del resto, saranno presentate anche in mostra e verranno poste accanto a quelle di Boccioni per verificarne la relazione artistica, come nel caso del “Ritratto di Massimiliano I imperatore d’Asburgo” di Giovanni Ambrogio De Predis, le stampe di Albrecht Duerer, o “Il Ruscello” dello svedese Anders Zorn presentato alla Biennale di Venezia del 1905. In questo modo si potrà conoscere tutto il percorso artistico del maestro futurista. Dalla formazione quasi accademica, passando per la scoperta del Divisionismo e del Simbolismo, fino all’approdo nel mondo espressionista prima e futurista poi.

Lorenzo Fusco

Share This Article

Related News

70 anni di Israele: Festa al Portico d’Ottavia a Roma
Cori ricorda il poeta Elio Filippo Accrocca a 95 anni dalla nascita
La Fornarina è tornata a Palazzo Barberini a Roma

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *