Saturday, Apr. 21, 2018

Slowtravelling, il Fai apre Torre e casa Campetelli

Written By:

|

maggio 29, 2016

|

Posted In:

Slowtravelling, il Fai apre Torre e casa Campetelli

casa Campetelli - San GimignanoDa qualche settimana, all’interno della cornice suggestiva di San Gimignano, patrimonio dell’UNESCO dal 1990, è possibile visitare Casa e Torre Campatelli.

Questo è il 31esimo bene della fondazione aperto al pubblico.

Nel XII secolo, periodo d’oro del Comune toscano, esistevano 72 tra torri e case-torri, nel 1580 ne  rimanevano solo venticinque, ad oggi se ne contano sedici.

Il progetto, che ha richiesto investimenti per circa 2.000.000 di euro, rientra in un più ampio piano di Slowtravelling.

Secondo la Responsabile dell’Ufficio Valorizzazione del FAI, Daniela Bruno, il sito deve rappresentare la voce di un racconto che investa tutto il comune senese, ricco di monumenti e luoghi da visitare.

casa campetelliTra gli obiettivi c’è quello di non limitare la visita alla semplice “visione”, bensì, quello di far immergere il pubblico in un viaggio che parte da lontano, dal XII sec. e lo accompagna fino ai giorni nostri.

Invitare a riflettere” e trasformare il turista in un visitatore consapevole a cui permettere un’interazione diretta con il luogo. Un’esperienza “immersiva e coinvolgente” strutturata in due fasi.

Secondo il disegno auspicato dal Fai, la Casa Torre deve diventare il punto di partenza per i tre milioni di visitatori che ogni anno scelgono San Gimignano come meta. Presentare il bene nel suo ambito storico-culturale-sociale, per tessere la trama di un tessuto fatto di connessioni e rimandi.

Il tutto auspicando anche la collaborazione dei cittadini, che a detta del vice presidente esecutivo del FAI, Marco Magnifico, è indispensabile per la sopravvivenza di qualsiasi bene artistico e paesaggistico del nostro Paese.

Natalia Sacchi

 

Costo Biglietto 5€

Gratuito per residenti ed iscritti al Fai

www.comune.sangimignano.si.it

 

 

 

 

 

 

Share This Article

Related News

70 anni di Israele: Festa al Portico d’Ottavia a Roma
Cori ricorda il poeta Elio Filippo Accrocca a 95 anni dalla nascita
La Fornarina è tornata a Palazzo Barberini a Roma

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *