Tuesday, Nov. 20, 2018

Scienza e Bellezza al Meeting delle Due Culture

Written By:

|

agosto 31, 2015

|

Posted In:

Scienza e Bellezza al Meeting delle Due Culture

Biogem - Stefano ZecchiSarà la Bellezza il tema della settima edizione del meeting Le Due Culture  che si svolgerà dal 2 al 6 settembre al Biogem,  l’istituto di ricerche genetiche di Ariano Irpino,  che come ogni anno – in questa occasione – si apre al mondo esterno. La prolusione è affidata a Stefano Zecchi, uno dei più importanti filosofi estetici italiani, seguito, nella stessa giornata inaugurale, dall’inglese Premio Nobel per la Medicina Timothy Hunt, che esplorerà la creatività e la bellezza della scienza.

L’obiettivo del Meeting è di contribuire al confronto tra gli esponenti della cultura scientifica ed umanistica, oltre che di richiamare l’attenzione delle istituzioni e dei cittadini su un evento di elevata importanza che ha visto nelle passate edizioni la partecipazione, tra gli altri, dei premi Nobel Mario Capecchi, Erwin Neher e Oliver Smithies, e di scienziati, storici e filosofi come Umberto Veronesi, Giovanni Azzone, Giuseppe Galasso, Franco Cardini, Lamberto Maffei, Guido Barbujani, Aldo Pinchera, Aldo Masullo, Alberto Oliverio, Bruno Dallapiccola, Antonino Zichichi, Jean Pierre Changeux, Paolo Mieli.Biogem 1

Il giovedì si aprirà con una riflessione di Lorenzo Tibaldo, storico e saggista, sulla bellezza spirituale di un gruppo di giovani studenti martiri del regime nazista. Seguirà un dialogo a più voci sul recente volume dell’ architetto Paolo Portoghesi, Il sorriso di tenerezza.

Letture sulla custodia del creato, tra lo storico del Cristianesimo Alberto Melloni e il fisico Antonio Ereditato. A chiudere la giornata l’intervento di Giuseppe Remuzzi, tra i più noti e autorevoli ricercatori biomedici italiani.

Il venerdì si aprirà con una riflessione all’incrocio tra storia della scienza e storia delle religioni di Fabrizio Jacoangeli, seguito dal dibattito straordinariamente attuale su “Pace e bellezza” tra Cosimo Risi, ambasciatore d’Italia a Berna, e Yahya Sergio Yahe Pallavicini, tra le voci più autorevoli dell’Islam in Italia. Chiuderà la terza giornata la lectio di Paolo Isotta, noto storico della musica e autorevole firma del Corriere della sera.

La penultima giornata sarà dedicata all’arte, tra architettura, pittura e musica. Aprirà la giornata Paolo Vincenzo Genovese, architetto italiano impegnato in Cina; seguirà l’intervento di Ettore De Conciliis, artista irpino, ormai di fama internazionale; chiuderà la giornata Francesco Libetta, tra i più talentuosi e apprezzati pianisti sia in Italia sia all’estero.

La giornata conclusiva prevede, nella mattinata, gli interventi di Ugo Morelli dell’Università di Trento e di Dino Cofrancesco storico delle dottrine politiche dell’Università di Genova e, nel pomeriggio, quello di Emma Giammattei preside della Facoltà di Lettere dell’Università Suor Orsola Benincasa. Chiuderà la settima edizione del meeting Antonino Zichichi, tra i più autorevoli fisici viventi.  Accanto al programma scientifico le serate del Meeting prevedono appuntamenti di letture poetiche e in prosa e di intrattenimento musicale.

Parte integrante del Meeting è, inoltre, il premio letterario riservato alle migliori opere relative al dialogo tra cultura scientifica e cultura umanistica edite in Italia nel biennio 2014-2015.

Biogem2In occasione dell’avvio del meeting delle Due Culture saranno inaugurati, il 2 settembre alle 15.45,   le nuove strutture del centro di ricerche genetiche di Ariano Irpino. Alla presenza degli ex governatori della regione Campania, Antonio Bassolino e Stefano Caldoro, il presidente di Biogem Ortensio Zecchino, presenterà  i nuovi ambienti dell’istituto. Si tratta di otto nuovi laboratori, di un incubatore d’impresa per accogliere realtà imprenditoriali innovative, di un edificio polifunzionale per i servizi didattici e culturali, con una nuova sala ottagonale, che sarà sede del meeting.Biogem3

Quest’ultimo complesso costruito in acciaio e cristallo su isolatori sismici, ovvero ammortizzatori che in caso di terremoto attutiscono gli effetti sismici, sarà composto da una sala conferenze al pian terreno,  dal ‘Museo Biogeo’  con nuovi elementi di attrazione, come ad esempio la sala multimediale 7D, nella quale saranno proiettati diversi filmati sull’origine della vita e sull’era mesozoica, dalla Quadrisfera, al primo piano, e da  una biblioteca in costante aggiornamento. All’inaugurazione delle nuove strutture di Biogem interverranno il sindaco di Ariano; Domenico Gambacorta, e il nuovo vescovo della diocesi Ariano – Lacedonia, mons. Sergio Melillo.

Dopo la presentazione dei nuovi laboratori, a seguire,  alle 17. 15, l’apertura del meeting a cura del presidente di Biogem Zecchino.

Teresa Russo

 

 

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
Google MapsOttieni i Percorsi

Share This Article

Related News

Zerocalcare al MAXXI di Roma fino al 10 marzo 2019
Lazio delle meraviglie:  Cori festeggia l’antico vitigno del Nero Buono
Pompei, ritrovata iscrizione che cambia la data dell’eruzione

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *