Monday, Apr. 23, 2018

Più libri più liberi, a Roma la fiera di piccola e media editoria

Written By:

|

dicembre 2, 2015

|

Posted In:

Più libri più liberi, a Roma la fiera di piccola e media editoria

Più libri più liberi (2)Cinque giorni di esposizioni, trecento ottanta editori e circa trecento eventi tra incontri, presentazioni di libri, seminari, conferenze, letture, laboratori, tavole rotonde e incontri con gli autori. Tutto questo è la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria “Più libri più liberi”. La manifestazione, promossa e organizzata dall’Associazione italiana editori, arriva quest’anno alla sua quattordicesima edizione e si terrà a Roma dal 4 all’8 dicembre negli ormai consueti spazi del Palazzo dei Congressi all’Eur. La kermesse, il cui claim quest’anno è “Per amore dei libri”,  avrà un cartellone particolarmente ricco.

Sul fronte italiano, infatti, oltre ad un ciclo di approfondimenti sulla figura di Pier Paolo Pasolini, a quarant’anni dalla sua scomparsa, sarà possibile conoscere alcuni dei protagonisti di questa stagione editoriale come: Erri De Luca, Massimo Carlotto, Andrea Camilleri, Dacia Maraini, Raffaele La Capria, Massimo De Cataldo, Nicola Ammaniti, Zerocalcare e tanti altri. Novità assoluta dell’edizione 2015 sarà, invece, il focus dedicato agli youtubers, ideatori di innovative forme di narrazione online capaci di intercettare quelle fasce di pubblico che sfuggono invece all’industria editoriale tradizionale. Sul fronte internazionale, invece, un occhio di riguardo sarà rivolto alla Francia e alla lingua francese, come testimonia la presenza di  Annie Ernaux, Stéphanie Hochet e Cécile Coulon. Non mancheranno, però, le diversità geografiche, culturali e linguistiche del resto del mondo. Esse, infatti, saranno rappresentate dal danese Morten Brask, dal giallista tedesco Friedrich Ani, dall’autrice e giornalista irlandese Natasha Fennell e dal Marcelo Figueras e Julia Glass per il continente americano.

 Oltre il libro, la fiera sarà l’occasione per affrontare temi d’attualità politica come quello dei migranti o del sedicente Stato islamico e, novità assoluta, temi legati al Più libri più liberi (1)mondo della professione editoriale. L’edizione 2015 di “Più libri più liberi”, infatti, proporrà agli addetti ai lavori un programma strutturato in cinque sezioni, uno per giorno, basato su cinque parole chiave legate al mondo della piccola e media editoria. La diffusione di concentrazioni industriali (4 dicembre), il valore oltre la forma del romanzo (5 dicembre), l’impegno verso l’innovazione (6 dicembre), la ricerca di nuovi autori (7 dicembre), le possibili forme di collaborazione (8 dicembre).

Lorenzo Fusco

Share This Article

Related News

70 anni di Israele: Festa al Portico d’Ottavia a Roma
Cori ricorda il poeta Elio Filippo Accrocca a 95 anni dalla nascita
La Fornarina è tornata a Palazzo Barberini a Roma

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *