Tuesday, Aug. 21, 2018

Novità in libreria: “Lontano da Accadia”

Written By:

|

ottobre 13, 2017

|

Posted In:

Novità in libreria: “Lontano da Accadia”

La forza e la bellezza di sentimenti come l’amicizia, il coraggio, la solidarietà e… l’amore, fanno da sfondo all’ultimo romanzo di Tommaso Gliozzi “Lontano da Accadia”, uscito da pochi giorni e in arrivo in libreria. Le vicende narrate in questo romanzo iniziano nel 1946 e si concludono nei primi anni ’70. Da Accadia, piccolo centro, ricco di storia, nel nord ovest della Puglia, Silvano, dodicenne, stanco dei maltrattamenti in famiglia, si ritrova nello sconosciuto e insidioso mondo della Roma postbellica. Qui gli zii e un generoso clochard diventano strumenti del brillante futuro del ragazzo prima in Italia, poi negli Usa e quindi nuovamente in Italia, da dove, come luminare della medicina, ha come orizzonte il mondo.

La professione lo porta a contatto con l’affascinante mondo australiano e con Johanna, l’amichetta dell’infanzia trascorsa ad Accadia. Lei è ormai sposata felicemente. Ma l’Australia è anche il paese dei primissimi esperimenti nucleari dopo Hiroshima e del primo movimento dei Verdi in assoluto al mondo. Johanna è convinta seguace dei Verdi e questo è l’unico motivo di contrasto con il marito.

Tommaso Maria Gliozzi è nato ad Ardore, in Calabria. Ha trascorso ventisette anni all’estero come trade commissioner, per l’ICE, in Europa, in Nord America e in Australia.  Vive a Roma. Oggi segue la vocazione di sempre: scrivere storie di vita e di costume.  Ha pubblicato: Foglie di Alloro (2007); Guardiano del talamo (2009); il romanzo Fammi grazia di un anno (2013) e diversi brevi racconti.   Il libro si può richiedere in librerie, store on line – Amazon, Mondadori, la Feltrinelli, ecc. – e direttamente sul sito www.youcanprint.it/.

b.c

Share This Article

Related News

Locri, festival del teatro classico nel Parco Archeologico tra mito e storia
Sul Tevere l’ultimo mistero di Roma Antica: marmi e tombe a Ponte Milvio
Kaulon: apre al pubblico ad agosto il mosaico pavimentale della Sala dei draghi e dei delfini

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *