Wednesday, Jul. 18, 2018

La Sistina, un inno alla bellezza lungo 500 anni

Written By:

|

ottobre 31, 2012

|

Posted In:

La Sistina, un inno alla bellezza lungo 500 anni

Oggi la Cappella Sistina ha compiuto 500 anni. “Era il 1512 – ricorda Artsblog – quando il papa Giulo II della Rovere svela la volta ultimata da Michelangelo. Un’opera omnia, che rivoluzionò il modo di intendere la pittura e l’arte stessa. Sita all’interno dei Musei Vaticani, la Cappella Sistina è visitata da cinque milioni di turisti all’anno, con picchi di 20 mila visitatori al giorno. Troppi, secondo il direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci, ospite questa sera di “Porta a Porta”, insieme ad esperti e cultori del bello, tra cui Pina Ragionieri, direttrice della Casa Buonarroti. “In 20 anni  – sostieme Paolucci – la popolazione della Sistina è raddoppiata. Occorre una manutenzione costante e programmata;  occorre disciplinare i flussi, e non è facile. Occorre aggiornare un impianto che, nel 1995, dopo i restauri diretti da Carlo Pietrangeli e Fabrizio Mancinelli e condotti da Gianluigi Colalucci, era assolutamente all’avanguardia. Va reso più efficiente il ricambio d’aria, abbattuta la temperatura e governata maggiormente la polvere; il tutto con il vincolo che i macchinari, necessariamente esterni, non deturpino”.

Sì, perché – scrive Art’s blog – migliaia di persone in quell’unica sala, seppur molto grande, “portano polveri, vi lasciano anidride carbonica, sudore e umidità, innalzano la temperatura”. In altre parole, rappresentano un pericolo per la salvaguardia degli affreschi. Anche le luci giocano un ruolo molto importante e il nuovo impianto di condizionamento e riciclo d’aria sarà pronto l’anno prossimo. Non a caso il capolavoro di Michelangelo, insieme alle altre importanti opere dei musei, è sotto monitoraggio costante da parte del laboratorio di restauro vaticano, al cui interno lavorano 90 persone suddivise per specialità e che è uno dei più importanti centri di restauro del mondo.

Share This Article

Related News

Irene Cao, il nuovo romanzo “Io ti amo” illustrato dai fotoquadri di AdottaUnRagazzo
Il ministro Bonisoli presenta la Festa della Musica 2018, testimonial Ezio Bosso
Le Historiae “perdute” di Seneca il Vecchio rinvenute in un papiro di Ercolano

About Author

Luoghi

La bellezza dell’Italia è anche nelle sue città, nei suoi borghi, nei suoi monumenti, nei suoi paesaggi. Città che trasudano storia, monumenti che hanno un’anima, paesaggi che la mano dell’uomo non è riuscita a stravolgere e che in molti angoli dell’Italia richiamano i colori e la serenità racchiusa in opere d’arte che il mondo ci invidia. In 30-40 righe, e con qualche link e foto segnalateci angoli di città e paesi che vi sono cari e per i quali, anche se si è andati via, vale la pena ritornare. Scrivi a luoghi@lavocedellabellezza.it

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *