Tuesday, Nov. 20, 2018

In mostra i tesori recuperati dall’Arma dei Carabinieri

Written By:

|

febbraio 21, 2014

|

Posted In:

In mostra i tesori recuperati dall’Arma dei Carabinieri

Anfora attica a figure nereFino al 16 marzo sono in mostra al Palazzo del Quirinale oltre un centinaio di capolavori sottratti per anni al pubblico e alla comunità scientifica da furti e scavi clandestini.

Si chiama “La memoria ritrovata. Tesori recuperati dall’Arma dei Carabinieri” questa esposizione che rende omaggio al lavoro dei Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale, e che porta in mostra opere che coprono più di due millenni della storia d’Italia.

L’esposizione è promossa dalla Presidenza della Repubblica in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e organizzata da Civita.Piatto apulo a figure rosse

I tesori recuperati sono collocati nell’ala occidentale del Palazzo e sono articolati in due sezioni.

Nella Sala degli Scrigni, nella Sala di Ercole e nella Sala degli Ambasciatori sono esposte opere che vanno dal VI sec. a.C. al Settecento.

Nella Sala di Augusto sono esposte urne funerarie e parte del corredo conservati in un mausoleo risalente al III-I sec. a.C. appartenente alla grande famiglia etrusca dei Cacni.

Si possono ammirare inoltre il Tesoro di Loreto in oro e coralli, la testa in marmo dell’Imperatore Tiberio da Anacapri, una serie di anfore attiche con raffigurazioni di Ermes, Dioniso, Atena, il Vaso di Andromeda e molto altro.

L’ingresso alla mostra è gratuito.  Orari di apertura: dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 12; chiuso il lunedì.

 Laura Rubboli

Share This Article

Related News

Zerocalcare al MAXXI di Roma fino al 10 marzo 2019
Lazio delle meraviglie:  Cori festeggia l’antico vitigno del Nero Buono
Pompei, ritrovata iscrizione che cambia la data dell’eruzione

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *