Wednesday, Jun. 28, 2017

Il re del cachemire ricostruirà la Torre Civica di Norcia

Written By:

|

gennaio 24, 2017

|

Posted In:

Il re del cachemire ricostruirà la Torre Civica di Norcia

Norcia_Cucinelli_us_3-2-3398319552Fedele alla convinzione che “la creatività è dove c’è bellezza”, Brunello Cucinelli annuncia l’intenzione di restituire a Norcia la sua Torre civica, occupandosi del restauro di quel patrimonio architettonico settecentesco danneggiato dal sisma dello scorso 30 ottobre. L’imprenditore umbro, ormai noto come il “re del cachemire”, sposa così l’idea promossa dai lavoratori della sua florida industria tessile di Corciano, mettendosi ancora una volta al servizio della comunità. È “la volontà dell’azienda, dei dipendenti e di molti suoi amici, tra cui l’americano Marc Benioff (chairman e ceo di Salesforce)”, racconta al sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, con il quale si era già impegnato per la ricostruzione del Monastero di San Benedetto.

Del resto, Brunello Cucinelli non è nuovo alle iniziative filantropiche. Industriale illuminato, insignito Cavaliere del Lavoro con una laurea ad honorem in Filosofia ed etica nei rapporti umani, l’imprenditore umbro persegue quello che ormai viene comunemente chiamato il “Capitalismo Umanistico”, una filosofia imprenditoriale per la quale il profitto può essere perseguito senza arrecare danni all’umanità. Sua, infatti, la scelta di reinvestire gli utili nell’azienda, destinandone parte al restauro e alla riqualificazione del borgo dove ha sede. Sua l’idea del bonus cultura per i dipendenti, cui rimborsa le spese in libri, cinema, teatro, musei per una crescita culturale, oltre che professionale, dei lavoratori.

196042_10150151810960266_3514039_nNon è, tuttavia, solo alla sua impresa e ai suoi dipendenti che va il cuore (e il portafoglio) di Cucinelli. Il legame con la sua terra è indissolubile. E quando la terra trema e più forte è l’esigenza di rafforzare la propria identità e le proprie radici, Cucinelli dà, ancora una volta, il suo contributo. “È un’idea venuta dai nostri stimati dipendenti, che mi emoziona”, afferma l’imprenditore parlando dell’intenzione di restaurare la Torre civica di Norcia. “Vorremmo sentirci insieme – continua – custodi del creato, proteggere e sostenere genti di alta qualità umana, collaborando con loro nel restauro di preziosi monumenti. Avere come sostenitori dei veri amici universali di varie culture che credono in questi valori di fratellanza, umanità e dignità, mi riempie di gioia e sempre di più mi fa credere nel risveglio dei grandi ideali dell’uomo”.

 

Camilla Cipolla

Share This Article

Related News

Profumi e Colori della Liguria
Sacco a pelo al Massimo di Palermo per “Una notte a teatro”
Dinosauri in carne ossa! Sono tornati e hanno fame

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *