Wednesday, Nov. 21, 2018

Gli stranieri amano l’italiano e la nostra cultura

Written By:

|

febbraio 12, 2015

|

Posted In:

Gli stranieri amano l’italiano e la nostra cultura

Letteratura_Europea_UTETL’Italia e la cultura italiana esercitano ancora una grande attrazione. Le potenzialità della lingua e della cultura italiana, tra quelle europee, sono altissime come strumento anche di “turismo di studio”, convinti che l’italiano sia un biglietto da visita molto qualificante. E se è vero che nel 2013 c’è stata una diminuita presenza di studenti stranieri nel nostro paese rispetto al 2012 rimangono numerosi gli studenti nelle scuole d’italiano. Nelle scuole di qualità aderenti all’ASILS (Associazione delle Scuole di Italiano come Lingua Seconda) ha censito 24.704 iscritti. 

Del potenziale, anche economico, di questo comparto si parlerà a Roma giovedì 19 febbraio (ore 10-13) al Parlamento Europeo, ufficio per l’Italia, in via IV Novembre, nel corso del convegno “La lingua italiana come strumento di dialogo interculturale sviluppo e crescita economica”.

L’ASILS, che dal 1991 riunisce 43 istituzioni private di lingua e cultura italiana in Italia, attive in dieci Regioni,  ha avviato un’analisi dell’attività di esercizio del 2013. I risultati sono scaturiti dall’elaborazione dei dati contenuti nei questionari d’Istituti e Scuole di Italiano associate ad ASILS e utili a quantificare i flussi del turismo culturale in Italia.

Secondo lo studio statistico ASILS del 2014, che verrà presentato durante il convegno, gli studenti iscritti agli istituti d’italiano nel 2013 sono stati 24.704 . I principali Paesi di provenienza degli studenti rimangono per ordine d’importanza, il mercato tedesco e statunitense che confermano le posizioni di leadership, anche se gli iscritti hanno subìto una leggera flessione rispettivamente del 4,7% e del 5,0%.  In aumento invece l’arrivo di studenti dal Giappone e dalla Francia.

Il convegno ASILS alla luce di questi dati punta a sottolineare l’importanza dello studio della lingua italiana, non solo come strumento di dialogo interculturale, ma anche come elemento di mobilità in Italia, di sviluppo e di crescita economica nella crisi del debito del nostro paese, temi lungamente trattati negli Stati Generali della Lingua (ottobre 2014), e proposti da ASILS sul tavolo di lavoro del gruppo 5 “GESTIONE E STRUMENTI DELLA PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA”. Tema che, secondo ASILS, deve essere preso in considerazione e approfondito da tutte le istituzioni in campo.

Nell’incontro ASILS riunisce i rappresentanti del mondo istituzionale, della cultura, dell’impresa e dell’università per fare il punto della situazione sulle attività di promozione dell’immagine dell’Italia in Europa e nel mondo. Tra gli ospiti presenti il Sottosegretario agli Affari Esteri, Mario Giro; Eleonora Cimbro, Parlamentare alla Camera dei Deputati; Stefano Zanini Capo Ufficio III Direzione Generale Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale; Loredana Cornero, Segretaria generale della Comunità radiotelevisiva italofona; Valeria Della Valle docente di Linguistica Università La Sapienza di Roma; Leandro Palestini giornalista La Repubblica.

La percezione positiva di un paese e della sua cultura all’estero contribuisce a rafforzare la sua competitività economica, poiché va a sostenere l’espansione internazionale delle sue imprese, la crescita dei flussi turistici verso tale paese, e l’attrazione di investimenti esteri.

In considerazione ASILS sostiene sia necessario potenziare e modernizzare la propria politica culturale estera valorizzando in chiave strategica le enormi risorse culturali del nostro paese (sia antiche che moderne) e la potenziale capacità attrattiva del “modo di vita italiano”. La strategia culturale italiana dovrebbe proiettare un’immagine dell’Italia come paese all’avanguardia, promuovendo sia il grande patrimonio storico di arte e cultura dell’Italia sia il modello contemporaneo della creatività italiana (arte, musica, design, moda, enogastronomia, innovazione tecnologica).

Per intervenire al convegno accreditarsi tramite mail di adesione a: info@asils.it; presidente@asils.it; ufficiostampa@asils.it

Teresa Russo

Share This Article

Related News

Zerocalcare al MAXXI di Roma fino al 10 marzo 2019
Lazio delle meraviglie:  Cori festeggia l’antico vitigno del Nero Buono
Pompei, ritrovata iscrizione che cambia la data dell’eruzione

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *