Wednesday, Nov. 21, 2018

Damien Hirst porta la Pop Art in tournè

Written By:

|

marzo 6, 2012

|

Posted In:

Damien Hirst porta la Pop Art in tournè

Una collettiva mondiale destinata a fare storia. Una mostra che celebra l’attuale re della Pop Art con il suo ciclo pittorico più famoso di sempre: Hirst, generoso come non mai, torna a far parlare di sé.  

 

Quando è Damien Hirst a fare notizia, il pubblico, come la critica, sembra dividersi in due in maniera così netta da non lasciare mai spazio al compromesso; due partiti, due voci. L’una che lo celebra e lo esalta, l’altra che lo discute e lo disprezza. Anche questa volta il Maestro inglese farà parlare di sé per via di una mostra dal titolo “The Complete Spot Paintings dal 1986 al 2011”. Un evento mondiale in ogni senso: nelle undici sedi della Gagosian Gallery – a Los Angeles, Hong Kong, Londra, Parigi, New York, Ginevra, Atene e a Roma, in Via Francesco Crispi –  sarà esposto,  fino al dieci marzo, il marchio di fabbrica della controversa divinità Pop, l’intera produzione di Spot realizzati in quasi 25 anni di attività.  Ogni città propone una sorta di retrospettiva: le tele esposte, costellate dai famosi pois, icona dello strutturalismo cromatico più estremo del Genio di Bristol, realizzano un percorso vertiginoso che procede dal ‘86 ad oggi. La serie pittorica degli Spot Painting riuniti per la prima volta grazie a questa maxi collettiva, raccoglie  alcune tra le tele più quotate al mondo. Le opere sono state concesse per lo più da istituzioni museali ed avrebbero dovuto raggiungere un numero totale maggiore rispetto ai quasi trecento Spot disseminati presso le Gagosian Gallery. Lo stesso Hirst, aveva a suo tempo promosso questo evento cercando di convincere i privati a concedere i propri Spot Paintings, ma il no, quando in ballo ci sono diritti su opere valutate per più di un milione e centocinquemila sterline, è stato categorico. Il multiplo Hirst, generoso e mai sazio di stupire, ha in serbo un eccezionale asso nella manica per far discutere ancora di sé. In ognuna delle gallerie sarà possibile richiedere gratuitamente la Fidelity Hirst Card, su cui, una volta terminata la visita, sarà posto un timbro: chi riuscirà a raccogliere i timbri di tutti e undici gli allestimenti otterrà un micro Spot originale. Inutile dirlo: la caccia è appena iniziata.

 

Damien Hirst: The Complete Spot Paintings 1986-2011

12 gennaio – 10 marzo 2012,Damien Hirst

Via Francesco Crispi 16, Roma

Orari: martedi-sabato 10:30-19

Ingresso gratuito – www.gagosian.com –  info: tel. 39.06.4208.6498 – roma@gagosian.com

 Andrea Mazzuca

Share This Article

Related News

Pompei, ritrovata iscrizione che cambia la data dell’eruzione
In mostra al Chiostro del Bramante “Dream. L’arte incontra i sogni”
Sul Tevere l’ultimo mistero di Roma Antica: marmi e tombe a Ponte Milvio

About Author

Luoghi

La bellezza dell’Italia è anche nelle sue città, nei suoi borghi, nei suoi monumenti, nei suoi paesaggi. Città che trasudano storia, monumenti che hanno un’anima, paesaggi che la mano dell’uomo non è riuscita a stravolgere e che in molti angoli dell’Italia richiamano i colori e la serenità racchiusa in opere d’arte che il mondo ci invidia. In 30-40 righe, e con qualche link e foto segnalateci angoli di città e paesi che vi sono cari e per i quali, anche se si è andati via, vale la pena ritornare. Scrivi a luoghi@lavocedellabellezza.it

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *