Saturday, Jul. 21, 2018

Colori e odori dei cibi: in mostra all’Ara Pacis l’estetica dell’agroalimentare

Written By:

|

ottobre 15, 2015

|

Posted In:

Colori e odori dei cibi: in mostra all’Ara Pacis l’estetica dell’agroalimentare

odori e colori cibi (1)Il cibo non solo come piacere per il palato ma anche come godimento per gli occhi e il naso. È questo il tema portante del convegno “Colori e odori dei cibi” che si terrà venerdì 16 ottobre, presso l’Auditorium dell’Ara Pacis in via Ripetta a Roma. Affidato al coordinamento scientifico dell’università della Tuscia, l’appuntamento vedrà la partecipazione delle eccellenze produttive turistiche, sociali, culturali, della ricerca e dell’innovazione del Lazio. Tutte sono state selezionate tramite il bando di Lazio Innova, patrocinato dalla Regione Lazio, intitolato “Call4innovators”.

Per l’occasione, dalle 9:00 alle 14:00, il mondo della ricerca e dell’industria agroalimentare affronterà il tema della odori e colori cibi (2)multisensorialità, con particolare attenzione all’olfatto e alla vista. Attraverso gli interventi di docenti e ricercatori delle università della Tuscia, di Tor Vergata e La Sapienza; uno spazio per assaggi “ciechi”; ed esperienze di esercizio della memoria olfattiva aperte a tutti, si cercherà di mettere in luce due sensi sempre più determinanti per il successo di un prodotto sul mercato. Il presupposto fondamentale dell’incontro, infatti, è che, ancor prima del gusto, i cibi ci seducano con i loro colori e i loro odori, determinando le nostre scelte di consumo. Analizzando i meccanismi che determinano tali scelte, quindi, è possibile approntare nuove soluzioni per l’industria alimentare.

 «È necessario andare incontro alle esigenze del mercato in modo leale e trasparente – spiega Marco Esti, professore di Tecnologie alimentari all’Università della Tuscia e responsabile scientifico della giornata di lavori e curatore di Tuscia Food Valley – La sfida è quella di presentare al consumatore prodotti agroalimentari che siano il più possibile accattivanti ma irrinunciabilmente fedeli, per aspetto e aroma, alla loro natura originaria».

Lorenzo Fusco

Share This Article

Related News

Illumina le tue serate con le SERE FAI d’Estate
Irene Cao, il nuovo romanzo “Io ti amo” illustrato dai fotoquadri di AdottaUnRagazzo
Il ministro Bonisoli presenta la Festa della Musica 2018, testimonial Ezio Bosso

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *