Wednesday, Nov. 21, 2018

Boom di visitatori nel 2014: l’arte fa il suo record nel lazio

Written By:

|

gennaio 20, 2015

|

Posted In:

Boom di visitatori nel 2014: l’arte fa il suo record nel lazio

Per una volta, almeno di questi tempi, i numeri sono dalla parte del Lazio. Il 2014 si chiude con più di 18 milioni di visitatori, un anno record per l’arte. I siti culturali della regione, 98 per la precisione, sono stati i più frequentati d’Italia. Lo rivelano i dati elaborati dal ministero dei Beni Culturali. Numeri importanti, che testimoniano quello che è stato un anno molto positivo per le attività culturali italiane” queste le parole cariche di entusiasmo, del ministro Dario Franceschini. Il boom turistico c’è stato, così come il guadagno. Si parla infatti di oltre 58 milioni di euro di introiti, che tradotti in percentuale vogliono dire: più 5,2 per cento rispetto al 2013. Una buona notizia, in linea con l’aumento di visitatori generale che riguarda l’intero paese.

Nella lista delle esperienze da non perdere, i turisti hanno messo: Colosseo, Foro Romano e Palatino e il Pantheon. Primo posto indiscusso per l’Anfiteatro Flavio, nelle mani del restauro firmato Tod’s.Sono aumentate anche le visite nei musei romani. Dopo due anni decisamente magri, è arrivata la crescita tanto sperata che ha fatto staccare complessivamente un milione e mezzo di biglietti. Un bel balzo in avanti rispetto al 2013, che aveva visto chiudere in negativo il bilancio dei Musei Capitolini, del Macro, dell’Ara Pacis e della Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea. Proprio i quattro musei che nel 2014 hanno attratto più turisti.

E se è vero che alcuni anni sono più fortunati di altri, è altrettanto vero che delle cose buone sono state fatte. Dalle domeniche gratuite, alla diminuzione del piano tariffario, passando per la rivoluzione dell’orario continuato. Ma l’amministrazione capitolina punta ancora più in alto. Prossimo obiettivo: apertura dei musei anche il lunedì.

Claudia Carpinella 

Share This Article

Related News

Zerocalcare al MAXXI di Roma fino al 10 marzo 2019
Lazio delle meraviglie:  Cori festeggia l’antico vitigno del Nero Buono
Pompei, ritrovata iscrizione che cambia la data dell’eruzione

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *