Wednesday, Oct. 18, 2017

Appia Antica, approvato il Piano di assetto per la salvaguardia

Written By:

|

ottobre 13, 2017

|

Posted In:

Appia Antica, approvato il Piano di assetto per la salvaguardia

“Quello compiuto oggi è un passo decisivo sulla strada della legalità e della trasparenza. L’Appia Antica è un parco meraviglioso che va tutelato sia sul fronte della urbanizzazione sia sul fronte delle illegalità”. Così il Governatore Nicola Zingaretti plaude all’approvazione del Piano d’assetto del Parco dell’Appia Antica, deliberato lo scorso 10 ottobre dalla Giunta della Regione Lazio.” 

Finalmente il tributo legislativo dovuto alla Regina Viarum che, amata e popolata ogni anno da milioni di persone, troppe volte è stata offesa: tra scavi archeologici e suggestivi scorci, tra antichi acquedotti e vallate verdeggianti, la strada ciottolata ha visto abusi, sporcizia e degrado. Un’infamia che si cerca ora di sanare con regole certe per la salvaguardia, la fruizione e lo sviluppo sostenibile di tutto il Parco.  

Il piano, completo e particolareggiato, affronta le diverse problematiche del territorio: la sua perimetrazione, finalmente definita, le connessioni con le altre aree protette, la valorizzazione del patrimonio archeologico (tra cui, la famosa Tomba di Cecilia Metella), le relazioni con le infrastrutture stradali e ferroviarie, l’agricoltura sostenibile e la fruizione degli spazi verdi. 

Soddisfatto Mario Tozzi, Presidente del Parco: ““Il Parco Regionale dell’Appia Antica rappresenta la più grande sfida che uomini di cultura e tanti semplici cittadini hanno voluto lanciare in un territorio che per anni è stato mortificato da scelte scellerate fatte da chi dell’Appia non aveva saputo interpretare la vocazione, l’identità e la specificità di essere un’area naturale protetta che contiene uno dei più grandi patrimoni archeologici del mondo, incastonato nella città di Roma. Un parco – aggiunge – benvoluto da tutti i cittadini, che nasce, nel 1988, per difendere quel patrimonio unico al mondo grazie ad una legge regionale di iniziativa popolare”.  

Un impegno, quello della Regione, sostenuto dalle migliaia di persone che ogni giorno si riversano nel Parco, per ammirare i suoi antichi tesori o la maestosità del suo verde. Ancora oggi, vogliamo meriti l’appellativo di Regina Viarum.  

Camilla Cipolla

Share This Article

Related News

Colosseo, apre l’attico dei plebei
All’Università di Roma Tre nasce il laboratorio del falso
L’incanto di Ninfa va protetto… anche dalla tecnocrazia

About Author

La Voce della Bellezza

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *